facebook rss

Grottammare fa 1-1 a Montefano
Tonfo inatteso del Porto d’Ascoli
Azzurra Colli torna al successo

ECCELLENZA - Alla squadra di casa non basta la "vipera" Mastronunzio. Segna Palmucci nel primo tempo, pareggia Lanza al novantesimo. Tonfo (3-0) del Porto d'Ascoli a Castelfidardo. Vittoria scacciacrisi (3-1) dell'Atletico Azzurra Colli sul Sassoferrato Genga

Sfuma allo scadere la vittoria del Montefano. Il Grottammare acciuffa il pareggio (1-1) al Dell’Immacolata grazie a Lanza, sugli sviluppi di un calcio d’angolo al 90′. Vale dunque un punto il gol di Palmucci al tramonto del primo tempo, che non evita una posizione in zona playout ai ragazzi di Lattanzi, appaiati a quota 14 insieme al Valdichienti Ponte.

Salvatore Mastronunzio

La cronaca. Il Montefano è abbastanza propositivo nella prima frazione. Già al 4′ capitan Gigli effettua un traversone per il colpo di testa di Moschetta, che si spegne alto. Quindi Beni neutralizza sia il tiro dal limite di Latini e che di Palmucci. L’unico tentativo ospite degno di nota si registra al 34′, Ciabuschi aggancia e prova una conclusione che non centra lo specchio. Al 42′ sblocca il Montefano che manovra in spazi piccoli, esattamente nel rettangolo dell’area di rigore: Bonacci serve di tacco Latini, il quale appoggia per Palmucci per il più facile dei gol a due passi dalla porta. Il Grottammare prova a reagire nella ripresa, Ciabuschi spedisce alto di testa. Al minuto numero otto Beni ci mette una pezza e nega il raddoppio a Bonacci, che ritenta al 24′ in girata: il numero uno ospite si salva ancora. Parte il contropiede ospite che non trova finalizzazione con Calvaresi. Quindi Marini non centra lo specchio al 31′, Lanza non impensierisce Rocchi. Beni è nuovamente chiamato in causa al 39′ da Donati, mentre Gigli non approfitta di un errore della difesa rivierasca. Gli errori sono fatali al Montefano, che subisce il gol del pareggio del Grottammare allo scadere: Lanza firma l’1-1 sugli sviluppi di un calcio d’angolo. I viola di Lattanzi hanno un ultimo scatto d’orgoglio con Mastronunzio e Donnari ma la palla non entra nella porta difesa da Beni.

MONTEFANO: Rocchi, Galassi, Del Moro, Carotti, Donati, Moschetta, Latini (22’st Pucci), Gigli, Mastronunzio, Palmucci, Bonacci (37’st Donnari). A disposizione: Pettinari, Mengoni, Pigini, Garofali, Cingolani, Vipera, Camilloni. Allenatore: Lattanzi.

GROTTAMMARE: Beni, Pagliarini (55′ Crescenzi), Ferretti (28’st Cappelli), Carboni, Marini, Lanza, Haxhiu, De Cesare, Ciabuschi, Calvaresi (34’st Nallira), Ferrari (18’st Orsini). A disposizione: Palanca, Ioele, Ricci, Bruno. Allenatore: Manoni.

Arbitro: Amadei di Terni (assistenti Ascarini di Ascoli e Ielo di Pesaro).

Reti: 42’pt Palmucci (M), 45’st Lanza (G).

Note: ammoniti: Carotti (M), Pigini (M), Mastronunzio (M), Calvaresi (G), Ferrari (G), De Cesare (G). Angoli 3-0 per il Montefano.

LE ALTRE PICENE – Tonfo del Porto d’Ascoli che, dopo una serie di risultati positivi che avevano rilanciato alla grande in classifica la squadra di Izzotti, ne becca tre a Castelfidardo: 3-0 il risultato finale firmato dai gol di Bracciatelli, Puca e Shiba. Il Porto d’Ascoli è ora secondo in classifica, con 20 punti, alla pari con l’Urbania, con quattro lunghezze di ritardo sulla capolista Atletico Gallo. Successo netto dell’Atletico Azzurra Colli di mister Amadio che scaccia la crisi e vince 3-1 sul Sassoferrato Genga. Le reti di Reilly, Fiscaletti e Iovannisci per i padroni di casa, Bellucci per gli ospiti. Era uno scontro diretto e ora la squadra di Colli del Tronto ha lasciato lo scomodo ultimo posto proprio ai dorici.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X