facebook rss

Istituto Ulpiani,
lo sport come mezzo
di inclusione e crescita

ASCOLI - Si è svolto l’evento conclusivo del progetto nazionale “La Carovana dello Sport Integrato” promosso dallo Csen (Centro Sportivo Educativo Nazionale), patrocinato del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e premiato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, con la medaglia al valore

L’Istituto “Celso Ulpiani”

Nella sala convegni dell’Istituto Professionale Alberghiero “Celso Ulpiani” di Ascoli si è svolto l’evento conclusivo del Progetto Nazionale “La Carovana dello Sport Integrato” promosso dallo Csen (Centro Sportivo Educativo Nazionale), patrocinato del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e premiato dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, con la medaglia al valore. All’incontro moderato dal dirigente scolastico, Rosanna Moretti, sono stati presentati i risultati del progetto il cui obiettivo è stato la promozione dello sport integrato come strumento di inclusione, attraverso un viaggio che ha percorso le 20 regioni italiane, e che ha coinvolto l’Istituto “Ulpiani” ad aprile per la tappa nelle Marche.

Tanti i nomi a intervenire: i rappresentanti nazionali, regionali e provinciali dello Csen, rispettivamente Andrea Bruni, Franco Ferretti e Ugo Spicocchi, l’ex sindaco di Ascoli Guido Castelli, la responsabile dell’ambito “Educazione fisica e Sport” dell’Ufficio Scolastico Regionale delle Marche Serafina Olmo, per la società Ascoli Calcio Giuliano Tosti e Giancarlo Oresti, il mastro gelataio Daniele Verdinelli, la referente del progetto Claudia Angelini e in rappresentanza degli alunni protagonisti del percorso Lorenzo Orazi Ritrecina, Davide Martelli e Andrea Marconi. Il presidente nazionale dell’associazione “Abili e disabili” Antonio Belleggia ha ufficialmente nominato al tavolo delle trattative regionali sanitarie marche Ugo Spicocchi, in diretta, con il plauso della platea

L’incontro si è concluso con la condivisione della necessità di dare seguito all’iniziativa attraverso l’Istituzione di un Polo Regionale dello Sport integrato, spazio nel quali lo sport, oltre ad essere un diritto per tutti, diventa un territorio di incontro nelle diversità ed un’occasione di crescita individuale e sociale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X