facebook rss

Coca e marijuana per giovanissimi,
indagati due fratelli spacciatori

SAN BENEDETTO - Il blitz della Polizia ha stroncato lo smercio di sostanze messo su da un 19enne e un 17enne albanesi all'interno della loro abitazione nel quartiere Agraria di Porto d'Ascoli. Segnalati alla Procura della Repubblica e a quella dei minori
Print Friendly, PDF & Email

Due fratelli dello spaccio, 19 e 17 anni, albanesi, indagati e segnalati alla Procura della Repubblica e a quella dei Minori. Avevano messo su una fiorente attività, sgominata però dalla Polizia nella zona di Porto d’Ascoli, dove gli stessi risiedono.

Il risultato del sequestro operato dalla Polizia

Gli agenti, nel corso dell’ordinaria attività di pattuglia in abiti civili, avevano notato già tempo un sospetto andirivieni da un’abitazione del quartiere Agraria. Più che fondata l’idea che fosse adibita a centrale di spaccio.

Approfittando dunque dell’ingresso di un cliente è scattato il blitz con tanto di perquisizione, che ha portato al rinvenimento di involucri di marjiuana nella stanza da letto. Addosso al fratello minore, altri tre involucri ma di cocaina, per un totale di 21 grammi.

Nel prosieguo delle operazioni, i poliziotti hanno trovato anche un bilancino di precisione e numerosi ritagli in cellophane destinati al confezionamento delle dosi nonché denaro contante e monili in oro dei quali i due non hanno saputo giustificare il possesso. E’ scattato ovviamente il sequestro del materiale.
L’attività di Polizia sopra ha dunque consentito di porre fine ad un torbido smercio di sostanze a favore di giovanissimi residenti in zona, divenuti clienti abituali della coppia di fratelli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X