facebook rss

«Così i ladri hanno rubato
a casa di mia madre»

ASCOLI - Parla la figlia dell'anziana derubata in via Perugia da una finta addetta di Ecoinnova: «Hanno agito in modo fulmineo, sicuramente erano in due»

di Renato Pierantozzi

«Sicuramente erano in due, ma mia madre si è accorta soltanto della ragazza ben vestita che si era spacciata per addetta di Ecoinnova entrando a casa sua». Inizia così il racconto della signora Anna Rita T. dopo il raid ladresco a casa della madre che abita in via Perugia, a porta Maggiore (leggi l’articolo). «Appena mi ha chiamato -continua- mi sono resa che era stata vittima di un raggiro. Adesso è veramente dispiaciuta per il furto subito e per essere caduta vittima di questi truffatori. Ho subito avvisato il Comune e la ditta Ecoinnova e fatto la denuncia ai Carabinieri». Si va delineando anche la dinamica di quanto accaduto. «La signorina che si è presentata a casa -dice sempre Anna Rita T.- era ben vestita e diciamo anche “preparata” sull’argomento dei rifiuti con tanto di agenda e informazioni sui comportamenti non corretti dei cittadini. Inoltre hanno agito in un orario in cui c’è poco movimento nel palazzo poiché la gente è fuori per lavorare. Mia madre comunque si è subito resa conto che poteva essere una malintenzionata e quindi l’ha invitata ad andare via da casa. A quel punto lei se ne è subito andata dicendo che aveva altri appuntamenti da fare. Purtroppo l’altra persona, che sicuramente era con lei e che magari è entrata in casa sfruttando la porta lasciata socchiusa, nel frattempo aveva già rubato in camera da letto portando via un po’ di soldi e oggetti in oro che facevano parte dei ricordi di famiglia».

 

Attenzione ai ladri travestiti da addetti di Ecoinnova: anziana derubata di oro e contanti


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X