facebook rss

Samb, Montero e il posticipo col Gubbio:
«Sono queste le partite più insidiose»

SERIE C - Il tecnico uruguagio e il posticipo di lunedì: «Troveremo una squadra che si chiude bene e che fa delle ripartenze l'arma migliore. Loro hanno messo in difficoltà formazioni come Modena, Piacenza e Padova». Assenti Rocchi e Di Pasquale, forse torna Cernigoi dal primo minuto. Domenica seduta di rifinitura

Montero indica alla Samb la strada da seguire (Foto Cicchini)

di Benedetto Marinangeli

«Sono queste le partite più insidiose». Paolo Montero mette tutti in guardia in vista del match di lunedì con il Gubbio. «Troveremo – dice – una squadra che si chiude bene e che fa delle ripartenze la sua arma migliore. E’ guidata da un allenatore esperto che in Umbria ha fatto sempre bene. E poi ci sono alcuni calciatori che posseggono molte qualità. Ho visto sei, sette partite del Gubbio che sa fare male quando attacca. Adotta un 5-3-2 con Sbaffo interno sinistro con combinazioni veloci. Ha messo in difficiltà squadre come Piacenza, Modena e Padova. E quindi la nostra attenzione deve essere massimale. Ora i punti iniziano a pesare non possiamo più fare regali soprattutto bisogna vincere quando giochiamo in casa».

Montero detta poi le direttive che la sua Samb dovrà seguire. «Intensità e giocare in velocità. Insomma – spiega il tecnico uruguagio – giocare come abbiamo fatto nell’80% delle partite finora disputate. In settimana abbiamo parlato molto di ciò che è capitato ad Imola e siamo ancora arrabbiati. Sono stato a Torino ed ho incontrato Pessotto che mi ha detto che il girone B è il più duro a livello qualitativo. E la conferma è il fatto che squadre che giocano bene come Arzignano e Imolese lottano per non retrocedere».

Ma c’è un punto in cui Montero punta l’indice. «Dobbiamo migliorare nelle ripartenze. Nelle diciassette partite finora disputate – aggiunge nella sua analisi – ne abbiamo avute tante sbagliando l’ultimo passaggio o la finalizzazione per poca tranquillità. Bisogna essere importanti anche in queste situazioni di gioco avendo anche intelligenza per leggere le situazioni anche a pochi minuti dal termine della partita. Non siamo una squadra speculare e quindi dobbiamo migliorare in tal senso».

Contro il Gubbio non ci saranno Di Pasquale e Rocchi out per malanni muscolari. «Li recupereremo – è la chiosa di Montero – ma andiamo avanti come sempre abbiamo fatto applicandoci al massimo in mezzo al campo». Possibile anche il rientro dal primo minuto di Iacopo Cernigoi. Domani nella classica seduta di rifinitura Montero scioglierà gli ultimi dubbi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X