facebook rss

Capodanno, non solo Zoo di 105
Latin Style, reggaeton e revival ’80-’90
Obiettivo: «Riempire il salotto buono»

ASCOLI - Presentato il programma del 31 dicembre in piazza del Popolo. Dalla trasmissione più ascoltata della radio italiana arrivano dj Squalo e Wender. Si parte dalle 22 con la serata divisa in tre momenti. Ci saranno anche Dj Civix, Riccardo Cesaretti e la speaker Alessia Ferretti.

di Luca Capponi 

Capodanno per tutti, con musica che svaria dagli anni ’80-’90 ed arriva al gettonatissimo reggaeton. E un obiettivo ambizioso, per il cui raggiungimento saranno della serata anche due punte di prestigio dello Zoo di 105, che è quello di riempire piazza del Popolo fino a ben dopo la mezzanotte.

L’assessore Vallesi, il sindaco Fioravanti e Simonetti di Event

Il San Silvestro ascolano scalda i motori e punta forte sull’intrattenimento. Dalle 22 fino alle 3 del 31 dicembre per trasformare il salotto buono «in una discoteca a cielo aperto». Per farlo, l’organizzazione capitanata da Comune ed Event, società che detiene il marchio del progetto “Il bello della musica“, ha approntato un menù che prevede un palco scenografico e tre momenti particolari; il primo, dalle 22 alle 23,45, vedrà il revival ’80-’90 con dj Civix, che all’approssimarsi della mezzanotte lascerà lo spazio a dj Squalo e Wender, mattatori dello Zoo di 105, il programma radiofonico più seguito d’Italia. Al termine dello show, intorno all’una, ecco il party targato Latin Style, in cui il dj Riccardo Cesaretti punterà su latino e reggaeton con l’ausilio di quattro ballerini/animatori, accompagnato dalla voce della speaker Alessia Ferretti.

«Si tratta un format trasversale che abbiamo voluto con forza -spiega il sindaco Marco Fioravanti-. Una ventata di freschezza in quello che per noi sarà il Capodanno della rinascita. Se il meteo ci assiste credo che riempiremo la piazza con un carico di energia».
«Abbiamo portato questo spettacolo in giro soprattutto nel periodo estivo, sempre con grande seguito -aggiunge Sandro Simonetti di Event-. Per la prima data invernale non potevamo ambire a luogo migliore della piazza più bella del centro Italia e ad un’occasione speciale come quella del 31 dicembre. Stiamo avendo moltissime richieste di partecipazione anche dalle regioni limitrofe, non c’è nessun evento di questo tipo da Ancona a Pescara, siamo fiduciosi».
Sulla stessa lunghezza d’onda l’assessore agli eventi Monia Vallesi. «Volevamo dare un impatto diverso cercando di coinvolgere famiglie, ragazzi ed adulti in una serata di quelle che non si vedevano da molto tempo -spiega-. Abbiamo predisposto un accurato servizio di security, ci saranno servizi igienici e controlli, sarà un Capodanno diverso, nuovo e coinvolgente, per cui abbiamo allungato la possibilità di fare musica fino alle 3».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X