facebook rss

Le pagelle dell’Ascoli:
Ninkovic indisciplinato anche a Udine,
cartellino rosso dopo il cambio

SERIE B - Il serbo espulso mentre si siede in panchina dopo la sostituzione: sarà squalificato. Nel grigiore generale, segnali positivi da Cavion che corre per due e dai veloci recuperi di Gravillon in difesa

Cavion, pedina insostituibile del centrocampo bianconero

di Bruno Ferretti

LEALI (5) – La pagella del portiere segna rosso per il primo gol che incassa su un tiro-cross non certo irresistibile. Si fa scavalcare senza neppure provare a intercettare.
PADOIN (6) – Fa la sua parte sulla fascia destra mettendo l’esperienza al servizio della squadra. Qualche buona chiusura difensiva.
BROSCO (6) – Dopo appena 4 minuti sfiora il gol del possibile vantaggio con due colpi di testa ravvicinati e in rapida successione. Anche dietro fa valere le sue qualità in elevazione. Ammonito.
GRAVILLON (6,5) – Con veloci recuperi il difensore centrale risolve situazioni complicate. Conferma di attraversare un positivo periodo di forma. Ammonito.
D’ELIA (5) – Nella sua fascia di competenza i friulani passano con troppa facilità. Nell’azione del secondo gol si perde Strizzolo che da due passi infila di testa.
CAVION (6,5) – Certamente fra i migliori dell’Ascoli per quantità e qualità. Corre tantissimo e a un minuto dalla fine riapre i giochi con il primo gol del suo campionato. Troppo tardi.

Gravillon

TROIANO (5,5) – Organizza l’argine a centrocampo. Energico negli interventi ma gioca con ritmo lento, quindi prevedibile.
BRLEK (5,5) – Confermato come interno si impegna molto sia in fase di possesso che di non possesso. Ma con risultati modesti. La sua partita dura 50 minuti poi cede il posto a Da Cruz.
NINKOVIC (4) – Indisciplinato anche a Udine dove si fa espellere mentre va a sedersi in panchina dopo il cambio. Primo tempo evanescente. Quando esce a metà ripresa (dolorante) grida qualcosa all’arbitro che gli mostra il cartellino rosso. Sarà squalificato.
ARDEMAGNI (5) – Un’acrobatica rovesciata, fuori di poco, al 9′ del primo tempo. Il capitano ci mette tanto impegno ma non riesce a pungere. Nel finale a corto di energia, é sostituito da Beretta.
SCAMACCA (6) – Difende bene la palla facendo valere in fisico. Nel secondo tempo va a bersaglio ma é in fuorigioco e la rete viene annullata. Caparbio fino alla fine.
DA CRUZ (6) – In campo dal 5′ della ripresa per sostituire Brlek ma fatica ad entrare nel clima partita. Forse l’infortunio alla caviglia lo condiziona. Pregevole l’assist per il gol di Cavion.

Zanetti, altra delusione

CHAJIA (5,5) – Sostituisce Ninkovic a metà ripresa.della sua prova c’è poco da ricordare.
BERETTA (sv) – Gioca gli ultimi 12 minuti (più 5 di recupero) in luogo di Ardemagni. Si muove su tutto il fronte offensivo ma non combina granché.
ALLENATORE ZANETTI (6) – Conferma in blocco la formazione vittoriosa con il Cittadella. Trasmette volontà alla sua squadra che tuttavia subisce il palleggio dei friulani. Opportune le sostituzioni.
ARBITRO SOZZA (6) – Direzione attenta favorita dalla correttezza dei calciatori. Cartellino rosso diretto a Ninkovic mentre si sedeva in panchina: cosa gli avrà detto? Giuste le ammonizioni.

PORDENONE: Di Gregorio 7; Vogliacco 6, Bassoli 6, Barison 6, De Agostini 6,5; Zammarini 6, Burrai 7, Pobega 6,5; Chiaretti 6 (12′ st Gavazzi 6); Strizzolo 6,5 (25′ st Candellone 6), Ciurria 6,5. Allenatore: Tesser 7.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X