facebook rss

Quintana, l’ascolano Lorenzo Melosso
ingaggiato da Porta Marina a Servigliano

ASCOLI - Novità di fine anno per il Torneo Cavalleresco in vista dell'edizione 2020. Il 18enne vincitore del Palio di agosto, al Campo dei Giochi di Ascoli con Porta Romana, fa il tris dopo gli accordi chiusi a Foligno col Rione Badia e a Valfabbrica col Rione Pedicino

Lorenzo Melosso (secondo da sinistra) durante la recente premiazione al teatro Ventidio Basso (Foto Vagnoni)

Una grande novità scuote il “Torneo Cavalleresco di Castel Clementino”, a Servigliano (Fermo), in vista dell’edizione 2020. Il colpaccio lo mette a segno Porta Marina che ha ingaggiato Lorenzo Melosso, 18 anni: sarà lui nuovo cavaliere giostrante del rione rossoblù, quasi gli stessi colori di Porta Romana. Il giovanissimo cavaliere ascolano, vincitore dell’ultima edizione della Quintana di Ascoli, difenderà i colori del rione simboleggiato dalla civetta a partire dalla giostra dell’anello del 16 agosto 2020. Accordo biennale, da ridiscutere a fine 2021 in occasione del rinnovo del direttivo rossoblù. Melosso sarà il ventesimo cavaliere giostrante di Porta Marina dal 1969 ad oggi, il secondo ascolano dopo Luca Pizzi, che vinse per la “Civetta” il Palio del 2006. Con il suo ingaggio, si chiude la parentesi targata Foligno, con Daniele Scarponi che dal 2012 al 2019 è stato il cavaliere di Porta Marina. Scarponi in otto edizioni della Giostra dell’anello ha riportato ben tre vittorie, risultando uno dei cavalieri più vittoriosi di tutti i tempi.

Con il Palio conquistato alla Quintana di agosto

Dopo otto anni il direttivo di Porta Marina ha preso la decisione di cambiare e di puntare su Lorenzo Melosso, per riaprire un ciclo altrettanto importante. Lorenzo è assistito dalla scuderia “Atlanda” di Emanuele Capriotti che lo segue durante tutto l’anno insieme al padre Franco Melosso. Prima di imporsi ad Ascoli, Melosso junior aveva messo su un bel bagaglio di esperienza vincendo a Narni e Giostre minori come San Ginesio. Quest’anno ha esordito nella sua Ascoli ottenendo il quarto posto nella notturna di luglio e poi la grande soddisfazione con la vittoria di agosto. Vanta anche un ottimo palmares con il salto a ostacoli. Per il 2020 Melosso si è dunque già assicurato contratti importanti ad Ascoli, Servigliano, Foligno (riserva di Cordari nel Rione Badia) e Valfabbrica. La scorsa settimana al teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno è stato anche premiato dal Coni “per i risultati agonistici ottenuti nella Federazione italiana sport equestri (medaglia d’oro categoria Brevetti e Quintane).


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X