facebook rss

“L’acerba vita”,
il romanzo su Cecco

ASCOLI - Opera del professor Luigi Grossi incentrata sulla figura di Francesco Stabili, verrà presentato lunedì 30 dicembre alla Rinascita (ore 18). A moderare Antonio D'Isidoro

Lunedì 30 dicembre alla Rinascita (ore 18) si terrà la presentazione de “L’acerba vita”, romanzo edito dalla casa editrice Lìbrati, che racconta la vicenda di Cecco d’Ascoli. Il testo è opera dello scrittore Franco Cordiale, pseudonimo del professor Luigi Grossi, grande appassionato del pensatore-alchimista di cui quest’anno cade il 750° anniversario. Insieme a lui interverrà il professor Antonio D’Isidoro dell’Università di Macerata.

Maestro Cecco

La serata che si avvale del patrocinio dell’Istituto di Studi Superiori Cecco d’Ascoli è l’occasione per celebrare Cecco e la sua figura unica e modernissima di pensatore controcorrente che ha pagato con la vita la volontà di non piegarsi.
IL LIBRO
“La storia di un protagonista trascurato della letteratura italiana delle origini, Francesco Stabili, detto Cecco d’Ascoli, del suo poema didattico “L’Acerba”, del suo pensiero complesso ed anticonformista, si intreccia ad una sorta di viaggio dell’io narrante per i vicoli e le strade della cittadina marchigiana. Un viaggio non lineare, ma assolutamente frammentario, composto da ricordi che risalgono ad età anche molto diverse. E’ un viaggio lento ed erudito, che si sofferma con attenzione sui risvolti più interessanti dell’opera di Cecco; i paragrafi si susseguono secondo una logica tematica accompagnati sovente da citazioni, riferimenti storico – letterari, note e spiegazioni”.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X