facebook rss

Mister Zanetti:
«Ascoli coraggioso e fragile,
abbiamo pagato le nostre… concessioni»

SERIE B - Tecnico amareggiato dal passivo: «Sono arrabbiato per le nostre mancanze. Volevamo mettere in difficoltà una squadra forte ma per esserlo dovevamo concretizzare le occasioni»

Zanetti a fine partita

di Claudio Romanucci

Un 4-0 nato nel recupero di un gara equilibrata per un l’Ascoli partito col piglio giusto. Il peso tecnico del Benevento, il finale in 10 per l’espulsione di Andreoni ed il piglio poco reattivo degli innesti ha completato il resto al cospetto della capolista lanciata verso la A.

L’allenatore bianconero Paolo Zanetti è iper critico verso i suoi soprattutto per il risultato: «Commentare un 4-0 mi viene difficile. Ci sono state cose positive come il coraggio e la voglia di mettere in difficoltà una squadra forte. Sapevamo che dovevamo essere concreti nelle occasioni che saremo riusciti a creare: il Benevento lo è stato. Il secondo gol preso dall’Ascoli è arrivato su un errore in uscita e con la nostra squadra “aperta”. Se concedi qualcosa a questi, la paghi caro».

Zanetti torna al primo tempo: «Abbiamo interpretato la gara in maniera molto coraggiosa, non ci siamo snaturati davanti ai giallorossi ma siamo stati fragili nei dettagli. I nostri risultati dicono che in casa quando non subiamo gol vinciamo. Non possiamo comunque soprassedere a un 4-0, al di là se abbiamo giocato bene o male».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X