facebook rss

Battistoni (FI): «I dati sugli emigranti
marchigiani sono impietosi,
2020 anno della svolta»

IL RESOCONTO della fondazione Migrantes è preoccupante. Il commissario regionale forzista: «L'ultimo decennio ha visto 148.097 persone che hanno spostato la propria residenza all’estero, la maggior parte giovani. Popolazioni dimezzate nelle aree colpite dal sisma»

Francesco Battistoni

«I dati della fondazione Migrantes sugli emigranti marchigiani sono impietosi. Il 2020 sarà anno della svolta». Così il senatore Francesco Battistoni, commissario regionale di Forza Italia, su un tema quanto mai nodale e delicato.

«E’ d’obbligo fare un auspicio per il 2020 -prosegue-. L’augurio più sentito per il nuovo anno è quello di riuscire ad arrestare il flusso migratorio verso l’estero dei marchigiani. I dati resi noti dalla fondazione Migrantes raccontano di un decennio horribilis con 148.097 cittadini delle Marche che hanno spostato la propria residenza all’estero, la maggior parte giovani».
«L’analisi -va avanti Battiastoni- è impietosa sia in termini assoluti nei grandi centri, dove si registrano tra i 20.000 e i 50.000 cittadini emigrati, sia in termini relativi nelle aree colpite dal sisma, dove ci sono paesi che vedono la propria popolazione dimezzata. Di fatto questi paesi si sono socialmente prosciugati. L’auspicio che faccio a nome di Forza Italia Marche è quello che molti giovani possano fare ritorno nei propri territori, magari attraverso nuovi incentivi che il nuovo governo regionale di centrodestra, che mi auguro uscirà dalle urne, metterà in campo partendo dalle zone più in difficoltà. La parola d’ordine per il nuovo anno deve essere “ricominciare dai giovani”. Su questo e per questo ci batteremo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X