facebook rss

“Lasciamo scegliere le donne!”:
il progetto parte da Spinetoli,
prossima tappa in Estonia

SPINETOLI - Si è concluso il primo convegno, nato grazie a un partenariato europeo che ha riunito sei Paesi: Italia, Portogallo, Estonia, Lituania, Spagna e Grecia. Obiettivo l’inclusione delle donne nelle imprese

Organizzato dalla cooperativa sociale Service Coop, coordinata da Tiziana Del Giovane, si è tenuto oggi venerdì 10 gennaio al palasport di Spinetoli il convegno “Lasciate scegliere le donne!”, al quale hanno partecipato i rappresentanti di tutti i Paesi coinvolti, il sindaco di Offida Luigi Massa e Andrea Cardilli, presidente dell’Unione dei Comuni della Vallata del Tronto e sindaco di Colli del Tronto, e un rappresentante della società di formazione spagnola “Indepcie”. «Le Marche rappresentano l’Italia sconosciuta che scopriremo in questi giorni. Non esistono solo Roma, Venezia e Firenze, ma saranno visitate città meno conosciute dagli europei. Nella società mediterranea la donna rappresenta da sempre la figura fondamentale della famiglia, ma è ora che diventi un elemento chiave dell’economia e del lavoro» ha detto la Del Giovane.

La responsabile del progetto “Lasciate scegliere le donne!” (che riguarda donne tra i 40 e i 55 anni), Alessandra Marcozzi, ha precisato che «le donne hanno maggiori possibilità di diventare imprenditrici quando è presente un alto tasso di disoccupazione, però poi mancano gli strumenti di sostegno e per lo sviluppo». Il progetto ha la duraata d due anni e il prossimo appuntamento è in Estonia ad aprile.

Andrea Cardilli:«L’imprenditoria femminile rappresenta ancora un lavoro di nicchia in Italia. Questo interscambio con paesi europei darà risultati importanti». Luigi Massa: «L’impegno che dovrebbe avere la politica è quello di costruire le basi per garantire la scelta alle donne. Saranno migliori le occasioni quanto più donne saranno coinvolte».

LE ATTIVITA’ DEL PROGETTO: 1) Expert survey (indagine sulle politiche di supporto all’imprenditorialità); 2) Women survey (indagine sui bisogni formativi, sociali, familiari delle donne); 3) sei “focus group” di esperti quali policy makers, rappresentanti di associazioni di categoria e Camere di commercio, imprenditrici di successo e consulenti d’impresa per verificare la consapevolezza sui bisogni delle businesswoman e buone prassi; 4) Campagna di sensibilizzazione #letwomenchoose; 5) Pubblicazione del manuale “Lasciamo scegliere le donne!”; 6) Realizzazione di sei eventi per la divulgazione dei risultati.

I RISULTATI: 1) aumento della condivisione delle responsabilità familiari tra uomini e donne; 2) rinnovamento dell’immagine di settori individuati come domini maschili; 3) instaurazione di relazioni e sinergie che consentiranno di aumentare la consapevolezza delle parti interessate sui bisogni dell’imprenditoria femminile; 4) trasferimento di metodologie, strumenti e buone pratiche su sviluppo e consolidamento delle imprese femminili, sviluppo di competenze imprenditoriali, già collaudate e provate in altri contesti, che accelereranno il processo di innovazione a livello locale.

I PARTNER DEL PROGETTO: Service Coop (Italia), cooperativa sociale tra i cui obbiettivi quello di supportare le persone svantaggiate e a rischio di esclusione sociale nella ricerca e ottenimento di posti di lavoro – Associação Portuguesa de Startups (Portogallo), associazione che supporta la nascita e lo sviluppo di start-up portoghesi – Indepcie Sca (Spagna), società focalizzata sulla formazione attitudinale e il miglioramento delle prestazioni umane – Eesti People to People (Estonia), organizzazione senza scopo di lucro e attiva come divisione della ONG internazionale People to People, con esperienza in corsi di formazione su: genere, media e social media, imprenditorialità, educazione globale, inclusione, uguaglianza, cittadinanza europea e valori europei – Interactive Media Knowledge Transfer Intermediakt (Grecia), Ong che si occupa di istruzione, formazione e innovazione professionale. Kaunas STP (Lituania), Parco scientifico e tecnologico.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X