facebook rss

Regionali 2020, in campo tutti i big
Trenta: «Mi candido anche io»

ASCOLI - L'ex consigliere regionale forzista ha scritto al commissario Francesco Battistoni: «Ho sciolto la mia riserva e per questo garantisco la mia disponibilità ad essere candidato nelle liste di Forza Italia. Coerenza, competenza e conoscenza saranno ancora una volta il mio motto per il rilancio di Forza Italia»

Due ex sindaci, altrettanti “vice” in carica di Ascoli e San Benedetto insieme ad assessori comunali e consiglieri regionali uscenti e passati. Si prevede una campagna elettorale “grandi firme” quella per le Regionali 2020. Il voto, secondo alcune indiscrezioni, dovrebbe tenersi domenica 7 giugno, ma si aspetta l’ufficializzazione da parte del Governo. Tornando ai candidati nelle liste dei partiti (due uomini e due donne obbligatolariamente) è arrivata oggi pomeriggio la disponibilità ufficiale dell’ex consigliere regionale Umberto Trenta a scendere di nuovo in campo.

Umberto Trenta

L’annuncio è giunto poche ore dopo la conferenza stampa tenuta ad Ancona dal neo commissario regionale del partito, il senatore laziale Francesco Battistoni. Trenta, presente anche lui ad Ancona insieme alla vice commissaria Claudia Regoli e al vice presidente del Consiglio regionale Piero Celani, si rivolge direttamente al numero uno del partito marchigiano.

«…Significo la mia disponibilità ad essere candidato nelle liste di Forza Italia per le regionali 2020 -afferma Trenta- Ho sciolto la riserva in data odierna dopo il suo intervento di presentazione nel suo nuovo ruolo di Commissario regionale Marche. Dopo il suo intervento di altissimo significato politico, all’unisono con il nostro parlamentare Simone Baldelli – che ringrazio per avermi menzionato – toccato nel profondo del mio cuore per l’affetto che mi lega a Forza Italia dal 1994, primo presidente del club “Silvio Berlusconi” in via Trieste ad Ascoli, non posso fare a meno di rispondere alla chiamata per il significato di liste forti e qualificate per il rilancio di Forza Italia. Pertanto, ribadisco la mia disponibilità alla candidatura per le regionali del 2020. Carissimo Francesco, ho piacere di ricordare che nel 2010 insieme alle Consigliere Ciriaci e Foschi ho ricostituito il gruppo consiliare di Forza Italia azzerato dall’inchiesta sulle c.d. “spese pazze”. L’amico Antonio Tajani, per riconoscenza, mi ricandidò nel 2015 insieme all’attuale consigliere regionale Piero Celani, a Monica Riva e all’avvocato Concetti di Grottammare. Tutto ciò per tenere alto il nome di Forza Italia, mossa che risultò vincente e portò Piero Celani in Regione con 4.224 preferenze. Per questo e per altri motivi che spiegherò in conferenza stampa ho sciolto la mia riserva e per questo garantisco la mia disponibilità ad essere candidato nelle liste di Forza Italia. Coerenza, competenza e conoscenza saranno ancora una volta il mio motto per il rilancio di Forza Italia. Colgo l’occasione – conclude – per esortare l’amico Francesco Acquaroli ad avermi accanto in questa straordinaria campagna elettorale, con la stessa stima che ci vide consiglieri regionali nella stessa legislatura. Un ringraziamento di stima al nostro commissario regionale Francesco Battistoni e al nostro parlamentare Simone Baldelli, l’occasione mi è gradita per ringraziare l’amico Marcello Fiori e il senatore Andrea Cangini per il lavoro svolto nelle Marche».

rp


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X