facebook rss

Svelati i redditi degli assessori comunali:
Corradetti e Volponi battono tutti

ASCOLI - I delegati al Bilancio e alla Qualità della vita sono i "paperoni" della giunta. In coda Cardinelli (Lavori pubblici) e Vallesi (Eventi)

La nuova giunta comunale al momento dell’insediamento (Foto Andrea Vagnoni)

Sono stati pubblicati sul sito del Comune (qui) i redditi degli assessori comunali che fanno parte della giunta guidata dal sindaco Marco Fioravanti. Sul podio, oltre la soglia di 100.000 euro di introiti annuali, ci sono i delegati al Bilancio, il commercialista Dario Corradetti (Lega) e l’assessore alla Qualità della vita, la pediatra Maria Luisa Volponi (Cittadini in Comune). In coda l’assessore ai Lavori pubblici Marco Cardinelli (Fdi) e quella agli Eventi Monia Vallesi (Lega).

Ma andiamo con ordine iniziando, in ordine alfabetico, dall’assessore alla Pubblica istruzione Monica Acciarri. In qualità di dipendente regionale ha dichiarato un reddito da lavoro di 22.698 insieme alla proprietà di un fabbricato. Il delegato al Welfare Massimiliano Brugni ha portato a casa 26.736 euro, mentre a livello patrimoniale ha dichiarato di possedere due fabbricati e due automobili. L’assessore ai lavori pubblici, Marco Cardinelli, ha dichiarato un reddito di 1.918 euro oltre ad una abitazione, un terreno in affitto e la titolarità di un’impresa individuale agricola.

Il delegato al Bilancio Dario Corradetti nel 2018 ha dichiarato compensi derivanti dall’attività professionale per 119.477 euro oltre a  due fabbricati e il 50% di una società. La professoressa Donatella Ferretti, assessore alla Cultura, ha portato a casa un reddito complessivo di 55.061 euro dichiarando anche il possesso di due fabbricati e un’autovettura. Per il vice sindaco Giovanni Silvestri le entrate sono stati pari a 31.547, tra lavoro e introiti dai fabbricati (4.578 euro) posseduti in città. Nico Stallone, imprenditore e delegato allo Sport, ha dichiarato un reddito complessivo per 57.599 euro insieme alla proprietà di due immobili, di cui uno al 50%. Per la ceramista e assessore agli Eventi Monia Vallesi il reddito netto dalla sua attività di lavoro autonomo è stato di 1.254 euro oltre alla comproprietà di tre fabbricati.

Sul gradino più alto del podio sale l’assessore alla Qualità della vita, la pediatra Maria Luisa Volponi che ha dichiarato compensi (per il periodo d’imposta 2017) dall’attività professionale per 135.963 per un reddito complessivo di 105.896 euro (al netto delle spese) delle spese oltre ad una macchina e una serie di immobili e terreni tra Ascoli, San Benedetto, Roccafluvione e Venarotta.

rp


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X