facebook rss

Samb, out Santurro e Gemignani
Ma Montero suona la carica:
«Vincere ad ogni costo»

SERIE C - Il portiere ha riportato la frattura del terzo metacarpo della mano sinistra, il difensore ha un problema muscolare. Giocano Massolo e Carillo. Il tecnico: «Importante iniziare bene il ciclo di partite che ci servono per spaccare la nostra classifica»

di Benedetto Marinangeli

Out Santurro e Gemignani. Questo il bilancio degli accertamenti diagnostici effettuati nel pomeriggio. L’ex Bologna infatti è out per una frattura composta del terzo metacarpo della mano sinistra. L’infortunio è stato diagnosticato dopo la risonanza magnetica effettuata ieri pomeriggio. Fuori gioco anche Andrea Gemignani per un’elongazione al retto femorale sinistro (al suo posto ci sarà Carillo) e Lorenzo Panaioli alle prese con un attacco influenzale. Ma nonostante tutto Paolo Montero suona la carica in vista del derby con la Vis Pesaro di sabato: fischio d’inizio alle ore 15.

Paolo Montero (Foto Cicchini)

«Per me è la partita più importante – dice Montero – dobbiamo confermare quello che di buono abbiamo fatto a Trieste. Una gara che vale moltissimo la più importante del girone di ritorno. In calendario cui sono diversi scontri interessanti  e quindi una vittoria ci permettere di spaccare la classifica. Domani non mi interessa giocare bene, dobbiamo solo vincere ed iniziare nel migliore dei modi il ciclo di gare che può dare alla nostra classifica un volto divers».

Ma la Vis Pesaro non arriverà al Riviera delle Palme vestendo i panni dell’agnello da sacrificare. Di ciò Montero ne è consapevole. «Stiamo parlando – spiega – di una squadra che ci darà filo da torcere. Conosco bene e stimo Pavan per averci giocato nell’ Atalanta. La Vis difende bassa ma ha anche calciatori di qualità e si è rinforzata. I biancorossi sono forti nelle ripartenze e dovremo essere bravi nelle preventive. Fanno un gioco diretto e quindi bisognerà prestare la massima attenzione alle seconde palle. E non dimentichiamoci che domenica scorsa hanno battuto il Cesena».

Carillo (Foto Cicchini)

Sarà una gara speciale per Francesco Grandolfo. Fino ad una settimana fa giocava nella Vis Pesaro e questo pomeriggio guiderà l’attacco della Samb al posto dello squalificato Cernigoi. «Giocherà Grandolfo – conferma Montero – anche perché ora abbiamo una validissima alternativa in avanti. Nei meccanismi è abbastanza simile a Cernigoi. Entrambi, infatti, cercano bene la profondità ed hanno movimenti molto simili. Grandolfo a Trieste, nei minuti che ha giocato, ha già capito quello che vogliamo da lui e la qualità dei suoi compagni. Ho già notato una buona intesa con Volpicelli, Di Massimo e Orlando».

Tra i pali ci sarà di nuovo Samuele Massolo. «Il ragazzo – è sempre Paolo Montero che parla – a Trieste ha disputato una grande partita. E non per il rigore parato ma per una serie di interventi decisivi. Questa è la cosa positiva della concorrenza. Ma debbo anche dire che la vittoria dei Trieste è merito esclusivo dei ragazzi. La conferma che il lavoro premia. Non hanno voluto fare nove giorni di vacanza consecutivi come hanno fatto le altre società ma hanno preferito spezzarli ed allenarsi. Ed il risultato si è visti. Ora bisogna continuare sulla strada intrapresa».

Su una sua possibile riconferma per il prossimo campionato, Montero la pensa così. «E’ prematuro parlarne – dice – perché oltre al campionato bisognerà vedere cosa vorrà fare il presidente Fedeli. Sia io che il diesse Fusco siamo stati voluti dal patron che ancora non ha deciso se restare o meno alla Samb. Con lui non ho mai avuto alcun problema nonostante le cinque sconfitte consecutive. Per un allenatore è importante avere il sostegno della proprietà  e del presidente posso solo parlare bene».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X