facebook rss

Due messe per ricordare
Paola Tomassini e Marco Vagnarelli
morti sotto le macerie di Rigopiano

LA TRAGEDIA - Le funzioni religiose sono in programma domenica alle 10 alla chiesa della Madonna del Lago di Montalto e sabato prossimo in quella di Sant'Egidio di Castignano. Il dolore degli amici: «A tre anni di distanza non ha pagato nessuno per le loro colpe se non gli sfortunati ospiti e lavoratori dell'hotel»

Marco Vagnarelli e Paola Tomassini

di Renato Pierantozzi

Un momento privato riservato ai familiari delle vittime poi una fiaccolata fino al luogo della tragedia. A Rigopiano (Pescara) è stata ricordata così la strage dell’Hotel (29 vittime) travolto da una valanga di neve tre anni fa in concomitanza anche con le terribili scosse di terremoto. Nella tragedia perirono anche Marco Vagnarelli di Castignano e la fidanzata Paola Tomassini di Montalto Marche. Le successive indagini, inoltre, dimostrarono che Paola rimase in vita per quaranta ore ore sotto le macerie dell’albergo come evidenziato dai messaggi e dalle chiamate di soccorso al 112 che cercò di inviare purtroppo in assenza di rete telefonica. Ore interminabili in cui anche chi riuscì a contattare effettivamente l’unità di crisi della Prefettura non ottenne l’invio dei soccorsi. In occasione del terzo anniversario della strage per cui si attende che sia fatta giustizia (leggi l’articolo), i familiari e gli amici della sfortunata coppia hanno deciso di ricordarli con due funzioni religiose in programma domani, domenica 19, alle ore 10 alla chiesa della Madonna del Lago di Montalto e sabato prossimo, 25 gennaio, alla chiesa di Sant’Egidio di Castignano (ore 18,30). Anche i Monaci Templari di Castignano, di cui faceva parte Vagnarelli tra i primi animatori di Templaria, ricordano Marco e Paola. «A tre anni dalla tragedia -è il loro messaggio- in cui ancora non ha pagato nessuno per le loro colpe, se non gli sfortunati ospiti e lavoratori dell’hotel Rigopiano, saranno celebrate le messe in loro ricordo. Gli anni passano, ma il ricordo resta. Una persona non muore veramente finchè ci sarà qualcuno che li conserverà gelosamente nel proprio cuore! E’ vero che purtroppo il tempo attenua tutto, gioie e dolori, ma ci sono eccezioni come Marco e Paola, il cui Amore per loro Mai potrà essere scalfito e che solo lo scorrere degli anni lo ha reso Eterno»


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X