facebook rss

Il buongoverno secondo
Valeria Mancinelli: modello
che piace a “Italia Viva”

ASCOLI - Alla "Rinascita" la presentazione del libro "I principi del buongoverno" della sindaca di Ancona. L'esperienza, valsa all'amministratrice il premio "World Mayor 2018", per i comitati locali di Italia Viva, che vedono la Mancinelli alla guida della Regione, dovrebbe essere estesa a tutte le Marche. Lei dichiara di non aver ancora ricevuto proposte. Il tour librario-politico è proseguito a Offida

Valeria Mancinelli alla libreria “Rinascita”

Il buongoverno secondo Valeria Mancinelli ha coinvolto numerosi cittadini ieri, 21 gennaio, alla libreria “Rinascita” di Ascoli, dove la sindaca di Ancona ha presentato il libro “I principi del buongoverno”. Per due ore l’autrice ha intrattenuto una platea numerosa ed interessata con aneddoti e racconti di esperienze personali relativi al suo primo mandato come amministratore del capoluogo regionale, sottolineando che certe pratiche e tratti distintivi accomunano tutte le città.

L’idea del libro, suggerita dalla Mondadori che è anche la casa editrice, è nata dalla vittoria del premio “World Mayor 2018” vinto dalla Mancinelli. «Con il mio assessore alla cultura Paolo Marasca – ha spiegato la prima cittadina – ho ragionato su quale strada prendere. Il nostro desiderio era quello di realizzare una “spremuta” dell’esperienza fatta per estrarre da essa gli ingredienti essenziali, esprimendo i principi a cui ci siamo ispirati nella pratica quotidiana. Abbiamo proposto modelli e linee guida forti, provate quotidianamente nell’azione di governo, i fari che ci hanno indirizzato nella nostra esperienza amministrativa».

L’amministratrice ha proseguito con una disamina sulla situazione politica italiana: «Negli anni precedenti abbiamo assistito a risultati elettorali  molto singolari dove si sono votate le amministrative in contemporaneità con le politiche o le europee. A carattere nazionale è stata scelta la Lega, in moltissimi Comuni sono invece state riconfermate amministrazioni di centro-sinistra, perfino in Lombardia, che è la culla del leghismo. Bisogna parlare con coerenza e verità alla pancia delle persone – ha ribadito – abbiamo cambiato Ancona e continueremo a cambiarla».

Per i rappresentanti locali di Italia Viva, che hanno partecipato all’incontro, la frase è stata letta come «di buon auspicio se applicata all’intera regione Marche. Valeria Mancinelli – hanno commentato gli esponenti dei comitati di Ascoli e San Benedetto –  ha risollevato dalla crisi il capoluogo marchigiano con determinazione e creatività e potrebbe fare la stessa cosa alla guida della Regione». Ma su questo punto la Mancinelli non si è espressa, dichiarando di non aver avuto ancora alcuna proposta dalla coalizione di centrosinistra.

Il tour librario-politico della Mancinelli è proseguito a Offida nella serata organizzata dal Pd locale. A salutarla, oltre al sindaco di Offida Luigi Massa, anche i primi cittadini di Castorano, Rotella, Ripatransone, Castignano e Monte Rinaldo (Fermo). Presenti, tra gli altri, il presidente della Camera di commercio delle Marche, l’offidano doc Gino Sabatini, e il segretario cittadino del Pd, Roberto Senesi, che ha fatto gli onori di casa.

La tappa di Offida del tour della Mancinelli

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X