facebook rss

La Whirlpool dona due lavatrici
alle scuole di Comunanza

IL GESTO - Accolta la richiesta fatta dall'amministrazione comunale per primaria e nido "Bianconiglio". Gli elettrodomestici sono stati consegnati dal direttore dello stabilimento Menchetti e dal responsabile delle risorse umane Conti. Il sindaco Cesaroni: «Azione che ci lascia ben sperare per il futuro» 

La preside Di Mascio, il direttore di stabilimento Menchetti, il responsabile risorse umane Conti, l’assessore comunale Perugini

 

Il Comune chiama, Whirlpool risponde. E’ accaduto a Comunanza, dove la scuola primaria e il nido “Bianconiglio” avevano bisogno di lavatrici nuove. L’azienda che le produce ha sede proprio a Comunanza, perché quindi non provare a chiederle? Con questo pensiero la Giunta comunale ha dato incarico all’assessore alla scuola, cultura e politiche sociali Francesca Perugini di inviare formale richiesta. La risposta non si è fatta attendere e ieri, 20 gennaio, sono stati Francesco Menchetti e Francesco Conti, rispettivamente direttore e responsabile delle risorse umane dello stabilimento di Comunanza, a consegnare di persona, alla Perugini, alle insegnanti e alla preside Alessandra Di Mascio, gli utilissimi elettrodomestici in entrambi gli istituti. «Il supporto delle imprese del territorio, ciascuna negli ambiti in cui possono dare il proprio contributo, dallo sport alla scuola passando per il sociale, è prezioso per la comunità», sono state le parole dell’assessore Perugini.

«Questa donazione – ha detto Conti -, in linea con le politiche di relazioni con le comunità, riflette la volontà di Whirlpool di contribuire attivamente ad iniziative di solidarietà ed essere parte attiva nel tessuto cittadino dove l’azienda opera». L’azienda è stata promotrice dell’iniziativa “Community day” che si ripete ogni anno dal 2017 e che consiste nel donare ore di lavoro ad organizzazioni no profit che operano nei territori dove è presente un sito produttivo. Quest’anno per la prima volta hanno partecipato anche 6 dipendenti di Comunanza, tra cui lo stesso Conti. Per tutto il giorno, il 24 settembre, si sono messi a disposizione dell’Emporio “Madonna delle Grazie” di Ascoli, il market della Caritas di Ascoli che distribuisce gratuitamente beni di prima necessità a persone disagiate.

«Il gesto e le parole dell’azienda testimoniano una volontà di integrazione con il territorio che ci lascia ben sperare per il futuro», ha commentato a sua volta il sindaco Alvaro Cesaroni. Facendo palesemente riferimento alla vertenza che vede al centro, ormai da mesi, lo stabilimento di Napoli. Continuando invece, per quanto riguarda Comunanza, a seguire la linea tracciata dal piano industriale 2019-2021, con il reshoring in atto delle lavasciuga dalla Polonia e l’introduzione del modello a capienza maggiore.

m.n.g.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X