facebook rss

Via libera al Piano delle opere pubbliche:
82 interventi per 100 milioni di lavori
In lista anche le nuove scuole

ASCOLI - La giunta comunale ha approvato l'elenco per il 2020. C'è anche il nuovo ponte di Monticelli per 7 milioni di euro

La scuola media “Massimo D’Azeglio” (Foto Andrea Vagnoni)

di Renato Pierantozzi

Dal ponte di Brecciarolo messo al primo posto (250.000 euro di spesa) alla riqualificazione del circolo anziani di Monticelli per 300.000 euro che chiude l’elenco di 82 opere. La giunta comunale presieduta dal sindaco Marco Fioravanti ha approvato il Programma triennale delle opere pubbliche per il periodo 2020-2022. In lista ci sono anche gli attesi interventi sulle scuole da ricostruire (Polo D’Azeglio, Polo Ceci, Polo Cantalamessa) o migliorare/adeguare dal punto di vista sismico.

Marco Fioravanti (Foto Andrea Vagnoni)

In totale il Programma per quest’anno prevede una disponibilità finanziaria di oltre 97 milioni tra entrate vincolate (80,9 milioni), mutui (4,8 milioni), fondi privati (1,4 milioni), avanzo di amministrazione (4,7 milioni), vendita loculi cimiteriali (950.000 euro), vendita patrimonio (2,4), assicurazione sisma (500.000 euro) ed introiti dagli oneri/condono (500.000 euro). Per gli altri anni (2021 e 2022) sono state indicate risorse per 11 milioni e 1,9 milioni.

LE SCUOLE – Tornando alle “piatto forte” del Piano 2020, ovvero la riqualificazione delle scuole dopo il sisma, gli interventi sono previsti a partire dalla posizione numero 42 (su 82 in totale) con i 5,1 milioni per l’adeguamento sismico della scuola media di Monticelli “Don Giussani”. Al 62esimo posto ci sono i 4,5 milioni per il miglioramento/adeguamento della materna ed elementare “Malaspina” e gli analoghi lavori per la materna di San Filippo (3,2 milioni), la primaria di Poggio di Bretta (1 milione) e la “Don Bosco” di via Kennedy (4,1 milioni). Da ricostruire ci sono poi il “Polo Ceci” (4,5 milioni), il “Polo Cantalamessa” (3,2 milioni) e il “Polo Massimo D’Azeglio” (6 milioni).

La scuola media di Monticelli chiusa dal 2016

Infine, in posizione numero 72, ci sono i 4,5 milioni per l’Isc “Don Giussani” di Monticelli. Al momento come “stato” della progettazione siamo allo “studio di fattibilità”, mentre per le tempistiche si prevede un ottimistico “inizio lavori” nel terzo trimestre di quest’anno e una “fine lavori” nei primi tre mesi del 2021.

GLI ALTRI INTERVENTI – Non mancano comunque lavori molto sostanziosi da punto di vista finanziario. Nella lista della spesa ci sono infatti 1,8 milioni per riqualificare l’area dell’ex Caserma Vellei a Campo Parignano; 6,1 milioni per le mura della Fortezza Pia, un milione per il ponte ciclopedonale a San Pietro in Castello (progetto Iti), 4,8 milioni per i 27 alloggi popolari a Monticelli e 3,9 milioni per completare quelli a Pennile di Sotto (54 appartamenti). E ancora: quasi due milioni per il parco fluviale del Fiume Tronto, 450.000 euro per la pista ciclabile dall’ex villaggio del fanciullo a Castel di Lama, 700.000 euro per quella sul ponte di San Filippo. In arrivo altri fondi per il nuovo velodromo in zona Campolungo (1,4 milioni), il nuovo ponte sul Tronto a Monticelli (7 milioni), la riqualificazione del velodromo di Monticelli da trasformare totalmente in campo da calcio (1,1) e l’intervento sulla chiesa di Sant’Angelo Magno alla Piazzarola (1,1 milioni).

L’ELENCO DI TUTTI GLI INTERVENTI 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X