facebook rss

Ha le ore contate il ricercato
dopo la sparatoria: si sta nascondendo
tra il Piceno e l’Abruzzo

RICERCATO  - E' la pista che stanno seguendo gli inquirenti, impegnati nella caccia all'uomo che ha sparato contro i Carabinieri ad Alba Adriatica. Il 30enne, di origine albanese, risulta residente a San Benedetto, in un'abitazione inutilizzata da tempo. Nelle operazioni, dirette dal nucleo operativo dei Carabinieri di Teramo, impegnati i militari dell'Arma di Ascoli

Si stanno stringendo le maglie della rete intorno all’uomo, 30 anni e di origine albanese, al quale il nucleo operativo dei Carabinieri di Teramo, insieme con i colleghi di Ascoli, stanno dando la caccia da ieri mattina, 3o gennaio. Il ricercato aveva esploso colpi di arma da fuoco contro i militati dell’Arma che gli avevano intimato l’alt, per poi dileguarsi rubando prima un motorino poi una Mercedes, ritrovata dopo qualche ora ad Appignano del Tronto. La sparatoria era avvenuta lungo la strada tra Colonnella e Alba Adriatica (Teramo), in contrada Civita.

Da ieri le ricerche proseguono senza sosta, notte compresa. Ma ormai gli inquirenti, al comando del tenente colonnello Luigi Dellegrazie, hanno raccolto indizi tali da ritenere che l’uomo non sia più in fuga, piuttosto si stia nascondendo tra il Piceno e il vicino Abruzzo, con l’aiuto di parenti e amici. L’ultima residenza dell’albanese risulta San Benedetto del Tronto ma l’abitazione indicata nei documenti è apparsa ai controlli inutilizzata da tempo.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X