facebook rss

Minacce all’ex presidente Benigni,
la Corte di Appello assolve
ultras del Picchio

ASCOLI - In primo grado era stato condannato ad una sanzione pecunariaia di 40.000 euro. I giudici dorici lo hanno assolto dall'accusa di minaccia aggravata confermando la diffamazione

La sede della Corte di Appello di Ancona

Assolto dall’accusa di minaccia aggravata per cui era stato condannato e riduzione della sanzione da 40.000 euro a 7.000 euro per la diffamazione per cui però è rimasta la condanna.

L’avvocato Alessandro Angelozzi

I giudici della Corte di Appello di Ancona hanno in parte riformato la sentenza con cui un tifoso dell’Ascoli, difeso dall’avvocato Alessandro Angellozzi, era stato condannato in primo grado (leggi l’articolo) per quanto scritto, sui social, nei confronti dell’ex presidente Roberto Benigni nella calda estate calcistica del 2013 quando il Picchio retrocesse dalla B alla C con la società poi fallita nel dicembre di quell’anno.

rp


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X