facebook rss

Porto d’Ascoli al veleno contro i dorici,
l’Azzurra Colli recrimina,
Grottammare frena la crisi

CALCIO ECCELLENZA - Sconfitta per gli uomini di Zappalà contro l'Anconitana. Polemiche nel post partita per il comportamento dei tifosi biancorossi, autori di diversi danni all'impianto del "Ciarrocchi". I rossoazzurri tornano alla sconfitta sul campo dell'Atletico Alma. I biancocelesti conquistano un punto allo scadere e ora si preparano allo scontro salvezza contro il Fabriano Cerreto

di Salvatore Mastropietro 

Il 20esimo turno del campionato regionale di Eccellenza andato in scena nello scorso weekend ha confermato ancora una situazione di grande equilibrio. La vetta resta un rebus, con l’Anconitana – vittoriosa tra mille polemiche sul campo del Porto d’Ascoli – in leggero vantaggio sulle altre. Tutto aperto anche in zona salvezza, dove il Valdichienti sta provando a staccare le posizioni playout in cui figurano le picene Grottammare e Atletico Azzurra Colli.

Davide Verdesi, attaccante classe 2002 del Porto d’Ascoli

PORTO D’ASCOLI – Alla seconda di Zappalà sulla panchina del Porto d’Ascoli, la squadra ha dimostrato ancora di essere in salute. L’acceso derby contro l’Anconitana ha visto i biancorossi trionfare solo nel finale (1-2), al termine di una partita sostanzialmente equilibrata per buona parte del match. In rete per i sambenedettesi è andato ancora il baby Davide Verdesi, che si conferma uno dei talenti più interessanti della categoria anche contro un avversario di grande livello. Più che di campo, però, la partita ha fatto parlare per diverse situazioni relative all’ordine pubblico e al comportamento dei tifosi ospiti durante la gara. Le autorità competenti avevano, infatti, assegnato la tribuna principale da 500 posti del “Ciarrocchi” ai dorici, relegando i locali in quella da 150. La società biancoceleste ha voluto denunciare il comportamento dei supporters anconetani sui propri canali social. Il “bollettino” ha visto: «danni al manto in erba sintetica, danneggiato in più punti per il lancio di torce; due palloni finiti in tribuna non restituiti, due lastre in plexiglass poste a protezione della ringhiera sfondate, un seggiolino rotto. Sorvoliamo – ha concluso il Porto d’Ascoli – invece sui cori indegni verso la nostra città, la Sambenedettese e Giordano Napolano».

Peppino Amadio, tecnico dell’Atletico Azzurra Colli

ATLETICO AZZURRA COLLI – Dopo una striscia positiva durata sei giornate consecutive, è tornato alla sconfitta l’Atletico Azzurra Colli. Sul campo della terza forza del raggruppamento, l’Atletico Gallo, i rossoazzurri hanno rimediato un ko per 2-0, con due reti messe a segno negli ultimi venti minuti. La partita è stata fortemente condizionata dall’espulsione per doppia ammonizione dell’attaccante Polisena nella prima frazione. L’episodio in questione è stato fortemente contestato dai collesi, in primis dal tecnico Peppino Amadio. Il trainer ex Servigliano raramente, prima di domenica, si era lasciato andare a giudizi sugli episodi arbitrali, che però in questo caso sono risultati molto dubbi e decisivi. Tuttavia, la squadra ha ben retto anche in dieci uomini, stringendo i denti anche contro le tante assenze. La partita contro l’Atletico Gallo ha visto anche il debutto di Giulio Cetrangolo, nuovo estremo difensore ingaggiato per far fronte all’infortunio di Camaioni. La strada per la salvezza è ancora lunga e ci sarà da riprendere subito la marcia, a partire dal prossimo match in casa contro una squadra in grande salute come il Montefano.

Manolo Manoni, allenatore del Grottammare

GROTTAMMARE – Dopo essere scivolato in zona playout in seguito ad un filotto di tre sconfitte consecutive, il Grottammare è tornato a fare punti. E lo ha fatto con una rocambolesca rimonta sul campo dell’Atletico Alma. Dopo essere andati in doppio svantaggio, gli uomini di Manoni hanno reagito, acciuffando il gol del 2-2 in zona Cesarini. E’ un punto che fa principalmente morale in una corsa salvezza in cui è fondamentale non lasciare nulla agli avversari. La vittoria del Valdichienti ha momentaneamente allontanato la salvezza diretta, che ora dista sei punti. Sarà, dunque, fondamentale tornare al successo, che manca da un mese. Nel prossimo turno i biancocelesti sono attesi da un importante scontro diretto da non fallire contro il Fabriano Cerreto, reduce da quattro pareggi consecutivi.

RISULTATI: Atletico Gallo-Atletico Azzurra Colli 2-0, Valdichienti-San Marco Servigliano Lorese 3-1, Atletico Alma-Grottammare 2-2, Castelfidardo-Sassoferrato 2-1, Vigor Senigallia-Urbania 2-1, Fabriano Cerreto-Forsempronese 0-0, Montefano-Marina 1-0, Porto d’Ascoli-Anconitana 1-2.

CLASSIFICA: Anconitana 36 punti, Castelfidardo 35, Atletico Gallo 34, Montefano 33, Forsempronese 32, Porto d’Ascoli 30, Urbania 29, Vigor Senigallia 28, Marina e Atletico Alma 27, Valdichienti 26, Fabriano Cerreto 22, Grottammare e Atletico Azzurra Colli 20, San Marco Servigliano Lorese 19, Sassoferrato 13.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X