facebook rss

“We will rock you”,
la musica dei Queen
salva il mondo

ASCOLI - Martedì 18 febbraio e mercoledì 19 al Ventidio Basso arriva il musical con le canzoni della band di Freddie Mercury. Martha Rossi e Luca Marconi i protagonisti di uno tra gli spettacoli più visti al mondo, che narra di un futuro distopico in cui il rock è divenuto fuorilegge

Un momento di “We will rock you”

Un futuro distopico (ma forse non troppo) dove regna l’omologazione e il potere salvifico del rock. In questo caso, quello magico dei Queen e del grande Freddie Mercury. Nella scaletta di “We will rock you”, infatti, ci sono tutte le più note, compresa la title track: da “Innuendo” fino a “Radio Ga Ga” e “Somebody to love”, spalmate nei due atti del musical-juke box che andrà in scena martedì 18 febbraio e mercoledì 19 al teatro Ventidio Basso (inizio alle 20,30).

I Queen

Si tratta di uno dei titoli più attesi della stagione di prosa targata Comune e Amat, portato per la prima volta sul palco nel 2002 ed oggi tra i più rappresentati al mondo (8 milioni di spettatori), dopo che il successo del film “Bohemian Rhapsody” ha ridato nuovo impulso all’arte dei Queen proponendoli con ottimi esiti anche alle nuove generazioni.
Lo spettacolo arriva tra le cento torri in un nuovo allestimento prodotto da Claudio Trotta per Barley Arts, con due nuovi protagonisti come Martha Rossi (nel 2009, in occasione della prima edizione italiana, venne scelta e voluta da Brian May, produttore insieme a Ben Elton e Roger Taylor) e Luca Marconi; saranno loro a impersonare rispettivamente Scaramouche e Galileo, due ragazzi pronti a sovvertire le regole asfissianti del regime attraverso la “musica ribelle”.
Per informazioni, biglietteria del teatro, tel. 0736.298770.

Lu. Ca.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X