facebook rss

L’Ascoli non può disputare
il “Torneo di Viareggio”:
mancano i giovani under 18

CALCIO - Abbassato, quest'anno, il limite di età. I bianconeri di Abascal stanno per vincere il campionato e di sicuro avrebbero fatto una bella figura

La Primavera dell’Ascoli 2019-2020 (foto ascolicalcio)

Abascal sulla panchina della prima squadra,tra ilk team manager Mirko Evangelista e il club manager Francesco Lillo, in occasione di Livorno-Ascoli

L’Ascoli si accinge a vincere il campionato di Primavera 2 (potrebbe accadere sabato prossimo vincendo a Frosinone se il Trapani, secondo, non farà altrettanto a Livorno), con conseguente promozione in Primavera 1, ma non parteciperà al Torneo di Viareggio 2020. Il motivo è lo scarso numero di calciatori under 18 attualmente disponibili in casa bianconera. L’Ascoli, infatti, ha tanti ragazzi under 19, ma quest’anno la “Viareggio Cup” é riservata agli under 18, con un paio di fuoriquota nati nel 2002 e 2003.

Un peccato, perché l’Ascoli di Abascal Perez, dominatore assoluto del proprio girone, alla “Viareggio Cup 2020” avrebbe potuto fare un’ottima figura mettendo in evidenza i suoi giocatori più interessanti. Come è avvenuto diverse volte in passato: la prima con la guida tecnica di Sandro Tiberi, poi con Francesco Monaco, infine con Sergio Pirozzi. Con quest’ultimo in panchina, l’Ascoli disputò le fasi finali della Primavera Cup a Ortona, dove fu onorevolmente eliminato dall’Inter dell’emergente Mario Balotelli.

Bru.Fer.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X