facebook rss

Samb, gli attaccanti hanno perso
la via del gol, ma anche a Piacenza
le cose non vanno meglio

SERIE C - Cernigoi a secco dalla trasferta di Trieste, mentre in Emilia il bomber Paponi non va a segno da cinque partite. Numeri non esaltanti per il reparto avanzato rossoblù. Al "Garilli" si affronteranno due squadre in crisi di identità e di gioco

L’esultanza di Cernigoi dopo un gol

di Benedetto Marinangeli

Senza Volpicelli e Gelonese out per noie muscolari e con Rocchi ancora in forte dubbio. Senza contare poi la perdurante indisponibilità del portiere Santurro. Così la Samb si sta approcciando alla gara di domenica prossima con il Piacenza. I biancorossi di Franzini non stanno attraversando un grande momento ed è esemplificativo il 3-0 rimediato a Carpi che ha fatto scatenare la contestazione dei tifosi nei confronti della squadra. Il Piacenza ha problemi in attacco, soprattutto nel suo bomber Daniele Paponi a secco da cinque partite. All’ ex Juve Stabia serve un gol non solo per scacciare la crisi personale ma anche per ridare vela ad una squadra in difficoltà sotto tanti punti di vista.

Ma se a Sparta si piange, ad Atene di certo non si ride. Montero, infatti, ha tanti problemi da risolvere in una squadra in evidente involuzione tecnica e di risultati. Soprattutto per quanto riguarda il reparto offensivo che offre numeri impietosi. Se, infatti, la difesa della Samb ha incassato lo stesso numero di reti, otto, con riferimento al girone di andata, lo stesso non si può dire per gli attaccanti. In queste prime sette gare del grione di ritorno, infatti, i rossoblù sono andati a segno solo quattro volte contro le dieci della prima parte della stagione. Si è poi bloccato Iacopo Cernigoi. Il centravanti della Samb ha realizzato nove reti, mentre nelle ultime diciotto partite è andato a segno solo due volte. L’ultima nella trasferta di Trieste del 12 gennaio. Paradossalmente domenica Cernigoi ritrova il Piacenza formazione contro la quale nel match di andata mise a segno una storica quadripletta.

Ma se il bomber rossoblù ha le polveri bagnate, la stessa cosa si può dire dei compagni di reparto. Grandolfo, acquistato nel mese di gennaio, finora ha fatto centro solo nella trasferta di Vicenza contro l’ Arzignano, mentre a quota tre reti sono fermi da tempo Volpicelli e Di Massimo. Il primo ha realizzato la sua ultima rete contro il Fano nel recupero della prima giornata di ritorno, il secondo, invece, nell’ ultima vittoria al Riviera con il Gubbio del 9 dicembre 2019. Orlando, con due gol nel suo curriculum, addirittura non segna dalla partita di Reggio Emilia dello scorso 3 novembre. Il migliore marcatore dopo Cernigoi è Marco Frediani che ha realizzato quattro reti. Partito da attaccante esterno l’ex Ternana è stato adattato con buoni risultati da Montero nel ruolo di intermedio.

Archiviati questi dati negativi, ora la Samb si deve ricompattarsi e trovare nel gruppo la forza di uscire dal lungo tunnel della crisi. Ripartire da zero con grinta e determinazione. Ma anche Montero dovrà dare il suo contributo per trovare le giuste ed opportune soluzioni tattiche. Non bisogna, poi dimenticare che si giocherà per tre volte in una settimana. Dopo il match con il Piacenza, la Samb riceverà la visita del Cesena (mercoledì 26 febbraio) per poi il 1 marzo recarsi a fare visita alla Virtus Verona. Quota quaranta, utile per la salvezza, è ancora lontana.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X