facebook rss

Coronavirus, Pulcinelli contesta il rinvio:
«Lo stadio é il luogo più sicuro»

ASCOLI - Le squadre erano già arrivate in pullman allo stadio "Del Duca", come molti spettatori che sono poi stati allontanati dagli steward. Infuriato il patron bianconero: «Ora chiudiamo tutti gli esercizi pubblici per la paura!! Paese assurdo! Ridicolo! Gestito da irresponsabili!»

L’arrivo del pullman dell’Ascoli al “Del Duca”

«É ufficiale, rinviata! Paese assurdo! Ridicolo! Gestito da irresponsabili! Lo stadio? È il luogo meno pericoloso al mondo. Ora chiudiamo tutti gli esercizi pubblici x la paura!!». É il messaggio postato dal patron bianconero Massimo Pulcinelli subito dopo l’ufficialità del rinvio della partita Ascoli-Cremonese.

Massimo Pulcinelli

Un messaggio-sfogo che critica la gestione di questa vicenda. Entrambe le squadre erano arrivate allo stadio, con i rispettivi pullman, i calciatori hanno raggiunto gli spogliatoi mentre la maggior parte dei 71 tifosi giunti da Cremona é stata bloccata durante il viaggio che li avrebbe dovuti portare ad Ascoli. Gli steward in servizio allo stadio hanno provveduto a far uscire gli spettatori che erano già entrati e si erano seduti ai loro posti.

Diversi capannelli di tifosi si sono formati all’esterno dell’impianto per discutere su quanto accaduto. Il rinvio della partita Ascoli-Cremonese non è stato affatto gradito e le norme di prevenzione sanitaria adottate, sono state giudicate eccessive e allarmistiche.
Cremona è una delle città del nord in cui si sono registrati casi di coronavirus ed è quantomeno lecito chiedersi perché le autorità sanitarie e amministrative non siano intervenute venerdì per evitare la trasferta nelle Marche alla squadra e ai suoi tifosi al seguito.

Bru.Fer.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X