facebook rss

La Mille Miglia 2020
toccherà Ascoli e Offida

PICENO - La 38esima edizione rievocativa torna dopo quelle del 2014 e 2016. Appuntamento il 14 maggio: controllo-timbro a Offda e controllo-orario ad Ascoli, dove è prevista la sosta pranzo al chiostro di San Francesco dei partecipanti al "Tribute Ferrari-Mercedes"

Il passaggio della Mille Miglia ad Ascoli nel 2016: le auto in Piazza del Popolo

E’ stata presentata ad Ancona, nella sede della Regione Marche, la 38esima edizione rievocativa della “Mille Miglia”, la leggendaria corsa che torna a toccare le cinque province marchigiane come avvenuto nel 2014 e 2016. Appuntamento con centinaia di vetture storiche giovedì 14 maggio in occasione della seconda tappa che parte da Cervia-Milano Marittima per chiudersi a Roma. La kermesse motoristica è stata presentata dalla vice presidente della Regione Anna Casini. Con lei, tra gli altri, anche il presidente dell’Automobil Club Ascoli-Fermo, Elio Galanti, i vice presidenti Mario Laureati e Alessandro Bargoni e il direttore Stefano Vitellozzi. Rappresentato anche il Comune di Offida dall’assessore Cristina Capriotti.

La presentazione in Regione

La “Mille Miglia 2020” evento che non ha bisogno di particolari presentazioni, si avvale della grande collaborazione della Polizia Stradale, attraversa 250 comuni lungo 1.800 km. Protagoniste vetture storiche del periodo 1927-1957, quello che caratterizzò le edizioni agonistiche, più 10 mezzi militari storici, 100 supercar per il Tribute Ferrari e 30 supercar per il Tribute Mercedes. Dopo il passaggio a Fermo, la colorata e chiassosa carovana raggiungerà Offida, con un controllo-timbro in Piazza del Popolo, poi il serpentone punterà su Ascoli con controllo-orario e passaggio in Piazza Arringo e Piazza del Popolo. In città è prevista anche la sosta pranzo dei partecipanti al “Tribute Ferrari-Mercedes” al chiostro di San Francesco. La corsa proseguirà nelle zone del terremoto, toccando Amatrice, uno dei luoghi smbolo della tragedia del 2016.

Piazza del Popolo di Offida


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X