facebook rss

Ascoli, a Pescara per ripartire
Mercoledì 4 marzo con il Chievo
forse a porte chiuse

SERIE B - I precedenti all'Adriatico in B favorevoli ai bianconeri. Stellone vive a Pescara. Saranno rimborsati i biglietti del recupero con la Cremonese

di Bruno Ferretti

Lo stadio “Adriatico” di Pescara terra di conquista per l’Ascoli? Sembrerebbe così stando ai precedenti: nelle 12 partite disputate in Serie B ha raccolto 5 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte. Precedenti incoraggianti per i bianconeri in vista del derby marco-abruzzese di domenica prossima, in notturna. L’ultimo risale al 25 novembre 2018: fini 1-1 con reti di Brugman e Ardemagni. Al seguito dell’Ascoli c’erano ben duemila tifosi.

Tifosi bianconeri a Pescara

Mister Stellone recupera Piccinocchi ma non potrà schierare Troiano (squalificato), Beretta, Rosseti e Ranieri, tutti sottoposti a interventi chirurgici e quindi indisponibili per un lungo periodo.
Una curiosità lega mister Stellone a questa partita. Pur essendo romano si è stabilito con la famiglia a Pescara che è cosi diventata la sua seconda città. Stellone, inoltre, è molto amico di Daniele Sebastiani, presidente del Pescara.
Mercoledì prossimo, nel turno infrasettimanale la partita Ascoli-Chievo potrebbe essere rinviata oppure disputata in notturna a porte chiuse. Una decisione verrà presa nei prossimi giorni.

RIMBORSO BIGLIETTI – L’Ascoli Calcio rimborserà integralmente i biglietti (compresa prevendita) di Ascoli-Cremonese. Data l’incertezza sul come e quando si disputerà il recupero, la società  preferisce rimborsare tutti e attende di conoscere da TicketOne le modalità da seguire per il rimborso. Quando si disputerà il recupero, chi vorrà assistere, dovrà riacquistare i bigletti ex novo avendo ricevuto il rimborso dei precedenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X