facebook rss

Porte aperte al “Riviera” ma solo per i tifosi della Samb, niente trasferta per quelli del Padova

SERIE C - Sembra essere sventato il pericolo della gara a porte chiuse. Eloquente la nuova direttiva emanata dal Governo per il Coronavirus: "Divieto di trasferta organizzata dei tifosi residenti nelle regioni Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna"

L’esterno dello stadio “Riviera delle Palme” (Foto Cicchini)

di Benedetto Marinangeli

Porte aperte al Riviera per Samb-Padova, ma solo per i tifosi rossoblù. Al momento sembra essere scongiurata l’ipotesi della partita a porte chiuse. Perché? La risposta viene dalla lettura di uno stralcio dell’ordinanza emanata dal Governo per l’emergenza Coronavirus..

“Divieto di trasferta organizzata dei tifosi residenti nelle regioni di cui all’allegato 2 (Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna) per la partecipazione ad eventi e competizioni sportive che si svolgono nelle restanti regioni; sospensione, sino all’8 marzo 2020”. La norma è chiara è quindi niente trasferta a San Benedetto per i tifosi veneti.

Questa decisione attende ulteriori conferme nelle prossime ore. Comunque questa direttiva apre il campo alla possibilità  di fare giocare la partita con il Riviera aperto in tutti i suoi settori. Il fatto poi che non saranno presenti i tifosi del Padova ed anche l’importanza della partita per la Samb, potrebbe indurre la società ad adottare una politica di riduzione dei prezzi del biglietto o che possa portare al coinvolgimento degli studenti delle scuole rivierasche per così riempire anche la curva sud. Tutto, comunque, dipenderà da ciò che decideranno gli organi competenti. Sicuramente nelle prossime ore se ne saprà di più.

Intanto domani, lunedì 2 marzo, la Samb si ritroverà per riprendere gli allenamenti in vista del match con il Padova. Nei prossimi giorni saranno monitorate le condizioni fisiche di Volpicelli e Gelonese che, domenica prossima potrebbero essere a disposizione di Montero.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X