facebook rss

Aggrediti giovani esponenti
di Forza Italia: la solidarietà
di Anci e Battistoni

PICENO - Si tratta dei consiglieri comunali di Ascoli e San Benedetto, Alessio Pagliacci e Valerio Pignotti, oggetto di offese e danneggiamenti alle loro auto. Sulle cause indagano gli inquirenti. Non si esclude il collegamento con la loro attività politica

Alessio Pagliacci e Valerio Pignotti

Scritte offensive e danneggiamenti alle auto: non si esclude che possa trattarsi di azioni intimidatorie riconducibili all’attività politica dei due giovani consiglieri comunali Alessio Pagliacci e Valerio Pignotti, rispettivamente di Ascoli e San Benedetto, entrambi di Forza Italia.

Il primo episodio si è verificato ad Ascoli, nel quartiere di Monticelli, dove sono apparse frasi rivolte a Pagliacci al quale è stato sfondato il parabrezza e spaccata una gomma dell’auto. La vettura di Pignotti, sulla quale è stato anche lasciato un biglietto intimidatorio, è stata presa di mira qualche giorno dopo. Sarà ora compito degli inquirenti fare luce su quanto è accaduto. Nel frattempo sono arrivati diversi messaggi di solidarietà per i due giovani e di biasimo per i gesti.

Maurizio Mangialardi, presidente Anci Marche

Il Consiglio direttivo di Anci Marche e il coordinamento dei giovani amministratori esprimono «massima solidarietà per gli atti intimidatori che sarebbero riconducibili alla loro attività politica. Tali episodi sono assolutamente deprecabili e non trovano alcuna giustificazione. Anci Marche si è sempre battuta per la massima libertà di espressione e sostiene due giovani che danno un contributo alla vita politica cittadina. L’auspicio è che le forze dell’ordine individuino responsabili quanto prima».

Stefano Battistoni

«Piena solidarietà ai nostri giovani consiglieri comunali Alessio Pagliacci e Valerio Pignotti – scrive invece il senatore Francesco Battistoni – per le vili minacce ricevute. Ragazzi di neanche 30 anni che si mettono a disposizione della comunità dedicandosi agli altri meriterebbero medaglie, al di là della sfera politica di appartenenza, non atti violenti di quella natura. Conosco personalmente i due consiglieri comunali e so che sono determinati ad andare avanti nella loro attività politica e sociale per le loro rispettive comunità. Forza Italia è dalla loro parte e li sosterrà con ogni mezzo. Auspico che le indagini possano rivelare la matrice del gesto».

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X