facebook rss

Piunti: «La Riviera è unita
anche nella lotta contro l’alzheimer»

SAN BENEDETTO - C'era anche il sindaco della città costiera alla presentazione della nuova campagna di sensibilizzazione alla salute, curata dall’associazione Punto Aiuto Cittadino che abbraccia San Benedetto e Grottammare. Tutte le data della campagna di sensibilizzazione 

di Marco Braccetti

Dopo tumore al colon, infarto e ictus, Punto Aiuto Cittadino scende in campo contro l’alzheimer. E’ in rampa di lancio una nuova campagna di sensibilizzazione alla salute, curata dall’associazione sambenedettese del presidente Elio Core. Con lui, ci sono la Misericordia di Grottammare del governatore Alessandro Speca e l’Unità operativa complessa di Neurologia dell’Area Vasta 5 guidata dalla dottoressa Cristina Paci. Tutto col supporto dell’Avis di Grottammare del presidente Mirco Piersimoni, con l’associazione Iris Insieme a Te di San Benedetto: gruppo guidato da Antonia Quarticelli che combatte ogni tipo di demenza. Insomma, un coeso gruppo di soggetti di tutto il territorio.

«E’ davvero bello vedere questa rete, vuol dire che il nostro territorio sa fare squadra ed unirsi per affrontare problemi concreti com’è quello dell’alzheimer, un ladro di memoria che, purtroppo, è ben conosciuto da tante famiglie della zona». Lo ha detto il sindaco Pasqualino Piunti che ha partecipato alla presentazione ufficiale di questa campagna, svoltasi in sala consiliare.

Il “tour sanitario” si sviluppa su quattro date, sempre dalle ore 10 alle 13, a San Benedetto domenica 8 marzo 2020 in piazza del Redentore, il 15 marzo alla rotonda D’Acquisto; il 19 aprile in piazza Giorgini. Domenica 29 Marzo l’appuntamento è in piazza Kursaal di Grottammare. Verranno distribuiti ai cittadini dépliant con cenni e consigli per evitare questa terribile malattia degenerativa. Inoltre, saranno sempre presenti infermieri professionali e un neurologo. Loro, all’interno di un mezzo sanitario della Misericordia, provvederanno gratuitamente alla rilevazione di parametri vitali, come: pressione arteriosa, saturazione ossigeno, rilevazione dei battiti cardiaci. Nelle precedenti edizioni, secondo gli organizzatori ogni campagna ha raggiunto una media di circa 3.000 cittadini.

«Circa un milione di persone in Italia sono affette da demenza – ha detto Core – e sviluppano quadri clinici che portano progressivamente all’annullamento della personalità, alla perdita di autonomia personale con conseguente ricaduta sui familiari e sulle strutture socio sanitarie ed all’impossibilità di sviluppare relazioni significative». Molto importante è anche la rete territoriale a sostegno delle persone colpite da demenza. La presidente Antonia Quarticelli ha ricordato il “Centro diurno per malati di Alzheimer” presente all’interno della Residenza “San Giuseppe” di via Luciani. Una struttura nata quando l’attuale sindaco Piunti era assessore alle politiche Sociali. «Vorrei ringraziare pubblicamente il sindaco per l’impegno che, in quegli anni, profuse per attivare questo servizio – ha detto Quarticelli – diventato oggi un vero e proprio punto di riferimento per tante famiglie».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X