facebook rss

Discariche abusive,
lotta dura contro gli sporcaccioni

COSSIGNANO - Sono stati rimossi i rifiuti che invadevano il ponte sul fosso Retemura. L'area è stata anche bonificata. Le misure di contrasto alla filiera dell'illegalità

E’ stata rimossa la discarica abusiva del ponte sul fosso Retemura, lungo la strada provinciale. L’area è stata anche bonificata.

Il ponte sul fosso Retemura prima e dopo la rimozione dei rifiuti

L’operazione di pulizia, che ha portato al recupero di rifiuti domestici, compresi ingombranti (materassi e mobilia varia), R.A.E.E. (elettrodomestici fuori uso, televisori, stampanti etc.) e rifiuti speciali (manutenzioni edili o impiantistici, lana di roccia o di vetro, batterie), è stata diretta dal responsabile della Polizia locale attraverso una fruttuosa e leale collaborazione tra il Comune di Cossignano e il Consorzio di Bonifica delle Marche che hanno messo a disposizione personale e mezzi allo scopo.
Purtroppo dai ripetuti controlli (all’opera anche i forestali di Castignano) emerge che chi abbandona i rifiuti spesso sono piccole imprese che operano nel sommerso o che non conferiscono nei centri di stoccaggio o di recupero autorizzati, alimentando così una filiera di illegalità fatta anche di evasione fiscale.
«Contrastare l’inciviltà e punire chi non ha a cuore il rispetto dell’ambiente è un dovere delle amministrazioni comunali, in special modo della nostra, che è molto sensibile e attenta alla tutela dell’ambiente -spiega il vicesindaco Roberto De Angelis-.
Pur considerando che si può sempre migliorare sul piano della prevenzione e repressione, il punto centrale della questione rimane sempre e soltanto uno: la mancanza di rispetto di alcuni cittadini o imprenditori nei confronti del territorio e la loro diseducazione civica nonostante l’accresciuta sensibilizzazione alle tematiche ambientali».

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X