facebook rss

Samb a porte chiuse fino al 3 aprile: la Lega Pro definisce le regole

SERIE C - Recepito il decreto della presidenza del Consiglio dei ministri, "Riviera delle Palme" off limits nel recupero con il Cesena e nelle gare interne con Reggiana e Sud Tirol

di Benedetto Marinangeli

Samb a porte chiuse fino al prossimo 3 aprile. La Lega Pro recepisce il decreto della presidenza del Consiglio dei ministri e quindi “Riviera delle Palme” off limits nel recupero con il Cesena e nelle gare interne con Reggiana e Sud Tirol. A meno di altre interdizioni, i rossoblù potranno tornare ad avere il supporto dei propri tifosi nelle ultime due giornate in calendario. E cioè con l’ Imolese e per la chiusura della regular season il 26 aprile con il Carpi. Come per le altre società di C, giocare a porte chiuse rappresenta un evidente danno economico. La Samb vanta una buona media spettatori e tutto ciò va ad incidere sensibilmente sul bilancio del club del “Riviera delle Palme”.

Ed in tal senso si inquadra l’intervento del presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli: «Confidiamo – afferma – nel ministro Spadafora affinchè i nostri club, che vivono molto con gli incassi dello stadio e che hanno già subito perdite significative in queste settimane e nel prossimo mese ne subiranno ancora di ingenti, possano ricevere il giusto aiuto con i provvedimenti finanziari e fiscali che il Governo si appresta a varare».

Inoltre la Lega Pro si riserva la possibilità di modificare il calendario dei playoff e playout in presenza di eventi che dovessero aggravare la situazione generale. E pertanto, se si dovesse trovare in quella malaugurata situazione, si potrebbe anche sfruttare questa opportunità. Inoltre il presidente Ghirelli «proporrà che l’inizio del campionato 2020-2021 venga anticipato di una o due settimane per avere margini che non ci obblighino a finali di campionato faticosi e “intasati” in caso di emergenze».

Lo stadio “Riviera delle Palme” (Foto Cicchini)

La Lega Pro, poi, dispone le seguenti indicazioni organizzative riguardo allo svolgimento delle gare “a porte chiuse”: non sono ammessi tifosi all’interno dello stadio né ospiti accreditati dalle società; sono comunque ammessi all’interno dello stadio, oltre agli arbitri, ai calciatori e agli altri componenti lo staff tecnico, medico e dirigenziale delle due squadre ammessi al recinto di gioco: gli operatori televisivi e i giornalisti delle emittenti titolari dei diritti di trasmissione live; per ciascuna società, un fotografo ufficiale e un social media manager; gli operatori dell’informazione preventivamente autorizzati e comunque nel numero massimo di 75 (salvo opportunità di mantenere ancora più limitato il numero); il personale tecnico con funzioni strettamente connesse all’organizzazione della gara, nel numero massimo complessivo di 50 unità (la quota dovrà comprendere, a titolo esemplificativo ma non esaustivo: i raccattapalle; i manutentori del campo; i presidi tecnici, video e audio; gli operatori di pulizia delle aree interessate; i tecnici dei broadcasters, ecc.); gli incaricati della Procura federale, i delegati Lega, i medici antidoping, gli osservatori arbitrali e l’organo tecnico della CanC; gli addetti della sicurezza pubblica, gli steward previsti nelle aree interessate, i Vigili del fuoco e gli operatori di Pronto soccorso, secondo le indicazioni approvate dal Gos. Non verranno effettuate le interviste in area mix zone e la conferenza stampa. Gli eventuali cerimoniali gara verranno attuati in forma ridotta e pertanto senza la presenza di bambini e/o altri accompagnatori dei giocatori al momento dell’ingresso in campo. Non potrà essere svolta alcun tipo di iniziativa, attività o manifestazione (pre, durante e post-gara, come ad esempio: premiazioni, sfilate, walkabout, ecc.) anche se precedentemente autorizzata.

NUOVO ANTICIPO – Piacenza-Samb non si disputerà più alle ore 18.30. la gara è stata anticipata alle ore 15.

RIMBORSI BIGLIETTI – Visto il decreto del 4 marzo scorso e il comunicato della Lega Pro del 5 marzo, in cui si ufficializza che la partita Samb-Cesena verrà recuperata a “porte chiuse”, da domani (venerdì 6 marzo) sarà attivata la procedura di rimborso dei biglietti acquistati in prevendita. Per gli acquisti effettuati online su “vivaticket.it”, i rimborsi avverranno in maniera automatica con il riaccredito dell’importo pagato direttamente sulla carta di credito con la quale è stata effettuata la transazione, senza necessità di presentare alcuna richiesta a “vivaticket”. Per gli acquisti effettuati nei punti vendita, è necessario recarsi presso il punto vendita in cui è stato emesso il biglietto per richiedere il rimborso, consegnando il titolo in originale. Il termine per presentarsi nei punti vendita per richiedere il rimborso è fissato per prossimo 10 marzo (compreso). Verrà rimborsato il prezzo del biglietto, al netto dei diritti di prevendita e le commissioni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X