facebook rss

Coronavirus, positivo
un calciatore della Reggiana:
la Serie C va verso un nuovo stop

SERIE C - Il decreto del premier Conte, le dure affermazioni del ministro Spadafora, la presa di posizione dell'Assocalciatori. In attesa del Consiglio Federale di martedì, ecco il primo caso, proprio nel girone dei rossoblù: Alessandro Favalli

di Benedetto Marinangeli

Non è escluso un nuovo stop al campionato di Serie C girone B, anzi di tutto il mondo del calcio. Dopo il decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri di questa notte si sono sollevate diverse polemiche. Il ministro Vincenzo Spadafora in diretta televisiva ha praticamente smentito il suo stesso Governo affermando che il campionato di Serie A si deve fermare.

Poi ecco l’Assocalciatori con un comunicato stampa in cui fa sentire la sua voce. “I campionati – si legge nella nota – vanno fermati. Il segnale che le istituzioni sportive danno è pessimo. È pericoloso viaggiare da e per le zone rosse, è pericoloso giocare a calcio, è pericoloso salutarsi. Le squadre oggi stanno purtroppo scendendo in campo per dovere nei confronti di chi non ha il coraggio di decidere che il calcio non  può avere deroghe contro il coronavirus. Martedi ci sarà il consiglio federale, ci aspettiamo una cosa sola, la sospensione dei campionati fino a quando non ci saranno le condizioni per giocare”.

Il presidente della Figc, Gabriele Gravina

La parola fine verrà messa dal Consiglio Federale straordinario della Figc fissato per martedì 10 marzo. In quest’occasione verranno prese decisioni importanti in merito al prosieguo dei campionati. La situazione è ulteriormente peggiorata nel girone B con la notizia che il calciatore della Reggiana, Alessandro Favalli è risultato positivo al coronavirus. La conferma viene dalla stessa società emiliana attraverso un comunicato stampa.

“Preso atto degli esiti clinici sugli accertamenti ai quali è stato sottoposto Alessandro Favalli presso l’Ospedale Maggiore di Crema, la Reggio Audace F.C. – si legge – comunica che il calciatore, attualmente in buone condizioni di salute, è risultato positivo al Covid-19. La società è attiva per le dovute comunicazioni agli enti sanitari del territorio e si prepara a seguire nel prossimo periodo la profilassi indicata”.

Alessandro Favalli

A questo punto, vista anche la quarantena cui tutti i calciatori della Reggiana devono sottoporsi, difficilmente la formazione emiliana difficilmente disputerà il derby con il Modena del prossimo 15 marzo ed anche il recupero del 18 con i granata di Alvini impegnati a Trieste. Salterà anche il match con la Samb di domenica 22.

Intanto la gara che i rossoblù avrebbero dovuto disputare martedì  10 marzo alle 15 a Piacenza è stata spostata a mercoledì 11 in attesa proprio della decisione del Consiglio Federale. L’orario non è stato ancora definito ma la sensazione è che il consesso diretto dal presidente Gabriele Gravina opterà per la sospensione di tutti i campionati almeno fino al prossimo 3 aprile.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X