facebook rss

Morto l’anziano trovato positivo
mentre era ricoverato al “Mazzoni”
E’ il primo decesso
del Piceno con Coronavirus

EMERGENZA - Si è spento nel pomeriggio all'ospedale di San Benedetto dove era stato ricoverato appena avuta la conferma del contagio. Il figlio era in quarantena dopo essere entrato in contatto con il 55enne dirigente del Comune di Ascoli colpito da Covid nei gorni scorsi. E' in corso una capillare sanificazione del reparto di Medicina di Ascoli, dove tutto il personale oggi è stato sottoposto a tampone: domani le prime risposte

E’ morto, ed è il primo nel Piceno di oggi domenica 15 marzo nelle Marche, l’uomo di circa 80 anni risultato positivo al Coronavirus, ricoverato nel reparto Medicina dell’ospedale “Mazzoni” di Ascoli. Il decesso è avvenuto all’ospedale “Madonna del Soccorso” di San Benedetto, dove era stato trasferito ieri non appena l’analisi del tampone aveva confermato il contagio.

L’ospedale “Madonna del Soccorso” di San Benedetto (Foto Cicchini)

L’anziano che era ricoverato da qualche giorno con diversi problemi, tra cui cardiologici e reumatologici, aveva iniziato ad accusare difficoltà respiratorie che hanno indotto i medici ad approfondire, sottoponendolo a radiografia. Di fronte ad un quadro clinico seriamente compromesso il personale sanitario ha immediatamente avvisato il figlio, il quale ha però risposto di non poter correre al capezzale del padre perché costretto in casa dall’isolamento domiciliare fiduciario: era stato a stretto contatto con il dirigente del Comune di Ascoli nei giorni scorsi risultato colpito da Covid.

A quel punto si è composto il “puzzle” e quello che in un primo momento era solo un grande timore,  si è purtroppo tramutato in realtà. Il tampone fatto all’uomo ha dato esito positivo. La notizia ha destato una seria e legittima preoccupazione tra tutti quelli che all’interno del “Mazzoni” sono stati vicino al paziente. Si tratta di tutto il personale medico, infermieristico e Oss del reparto Medicina. Non solo, perchè a causa delle sue numerose patologie, l’anziano nei giorni scorsi è stato visitato anche da altri specialisti del nosocomio ascolano e, fatto non di poco conto, prima del sospetto di Coronavirus era anche stato portato nel reparto Radiologia per la lastra al torace.

Nel frattempo oggi pomeriggio a tutto il personale di Medicina è stato fatto il tampone: le prime risposte domani. Inoltre sono state sanificate tutte le aree del reparto dove l’uomo ha transitato o con cui è venuto in contatto, come le maniglie delle porte, l’ascensore e altre superfici.

Da oggi tutti i reparti dell’ospedale “Mazzoni” sono chiusi alle visite esterne.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X