facebook rss

Silva, Destro e Monaco:
gli ex promuovono Abascal
«E’ preparato e merita fiducia»

SERIE B - I tre esperti allenatori, ex bianconeri, sono convinti che il Piccho possa riprendere il suo cammino verso i playoff. Considerano determinante la durata dello stop

Guillermo Abascal Perez

di Bruno Ferretti

Poteva essere lui l’uomo giusto per risolvere la crisi tecnica dell’Ascoli. A 69 anni ne ha viste e passate di tutti i colori nel mondo del calcio e non gli avrebbe fatto certo paura rimboccarsi  le maniche e tentare questa nuova avventura, seppur ricca di insidi.

Massimo Silva

Parliamo di Massimo Silva, prima ex calciatore poi ex allenatore dell’Ascoli in epoche diverse dimostrando sempre grande attaccamento verso i colori bianconeri anche per la sua acquisita cittadinanza ascolana. Massimo Silva, lombardo di Pinarolo, era fra i candidati per la panchina dell’Ascoli nel dopo Stellone ma la società bianconera ha fatto scelte diverse e lui è andato ad allenare la Vastese nel girone F della Serie D al posto di Amelia, terzo portiere azzurro nell’Italia campione del mondo in Germania nel 2006. «Se mi avessero chiamato avrei certamente accettato la proposta di lavoro – dice Massimo – ritengo che l’Ascoli farà comunque una scelta giusta. Abascal? Non so se toccherà a lui, se così fosse potrebbe rivelarsi un’ottima scelta visto che sta lavorando molto bene con la Primavera e dimostra di avere conoscenza tecnica e la giusta carica. Quando ha guidato l’Ascoli a Livorno ha vinto impostando un’ottima partita».

Flavio Destro

Anche Flavio Destro, tecnico piemontese di Rivoli, è stato un ex dell’Ascoli come difensore negli anni ’80 e successivamente come tecnico e anche lui ha raccolto ottimi risultati lanciando diversi giovani. Attualmente Destro, 58 anni e ascolano di adozione, è in attesa di tornare in panchina dopo il sorprendente esonero dalla Fermana che stava pilotando bene in Serie C. «Bisognerà vedere quando ripartirà il campionato. Una sosta troppo lunga potrebbe soltanto nuocere, viceversa ci sarà ancora il tempo per una sterzata. L’Ascoli ha tutti i mezzi per tornare in lizza promozione: entusiasmo e possibilità tecniche non gli mancano davvero. Se il campionato dovesse ripartire nel giro di un mese non ci saranno… terremoti, diversamente sarà più difficile».

Francesco Monaco

Francesco Monaco, pugliese di Latiano 60 anni, è un allenatore di notevole esperienza che ha iniziato la carriera proprio nel settore giovanile dell’Ascoli portando alla luce calciatori come il portiere Guarna, l’azzurro Bocchetti e tanti altri. Ora allena la Lucchese, capolista nel girone E della Serie D, società di cui da calciatore è stato una bandiera. «Siamo partiti male ma poi la squadra si è ripresa e i rsultati stanno arrivando. Seguo L’Ascoli da lontano ma sempre con passione e apprezzamento. La sosta? Se dura un mese o massimo due, secondo me non può fare tanti danni, diversamente sarà dura ritrovare il ritmo. Penso che l’Ascoli faccia bene a dare fiducia ad Abascal che con la Primavera sta andando molto bene. Merita fiducia e sono sicuro che gliela daranno. Questo è il mio augurio».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X