facebook rss

Artigiani, sportelli contro la crisi
a sostegno di imprese e lavoratori  

EMERGENZA CORONAVIRUS - Iniziativa delle sedi Uai di Ascoli, Fermo e Loreto che con azioni concrete tendono la mano a medie imprese e professionisti
Print Friendly, PDF & Email

Sportelli contro la crisi per dare supporto alle imprese marchigiane. È questa l’iniziativa intrapresa dalle sedi UAI (Unione artigiani italiani) di Fermo, Ascoli e Loreto, attraverso la quale tendono la mano a piccole e medie imprese e professionisti con azioni concrete. Gli uffici sono a disposizione per fornire ogni tipo di supporto fino all’attivazione di procedure semplificate per l’accesso agli ammortizzatori sociali e alle forme di sostegno al reddito contrattualmente previste (cassa in deroga e fondo integrazione salariale).

«Aspettando nuovi decreti, a oggi per le imprese e i professionisti sono disponibili diversi ammortizzatori – dice la Uai in una nota – come lo stop dei licenziamenti per due mesi per “giustificato motivo oggettivo”, cassa integrazione in deroga allargata a tutte le imprese, incluse quelle micro, con meno di cinque dipendenti, e per tutti i settori (anche settore agricolo) fino a nove settimane, adempimenti fiscali rimandati al 31 maggio.Per le micro e piccole imprese è prevista una clausola per fare salvi i fidi e per sospendere il pagamento delle rate dei mutui e dei finanziamenti fino al 30 settembre 2020. Per le imprese più grandi – aggiunge – la cassa depositi e prestiti garantirà finanziamenti per un importo fino a 10 miliardi di euro che le banche possono lasciare alle imprese colpite da Coronavirus. Per i lavoratori autonomi indennità riconosciuta di 600 euro per il mese di marzo, stop dei licenziamenti per due mesi, cassa integrazione in deroga allargata a tutti i settori fino a nove settimane, adempimenti fiscali in rimandati al 31 maggio da pagare in un’unica soluzione o rateizzati in cinque rate».

Le sedi UAI Marche possono essere contattate tramite e-mail: [email protected][email protected][email protected]

 

Sostieni Cronache Picene

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Picene lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT24F0847413502000000005641
  • Intestatario: Cronache Picene S.r.l - Banca: BCC di Ascoli Piceno


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X