Quantcast
facebook rss

Decreto “Cura Italia”,
la mani tesa di “Progetto Paese”: «Pronti a collaborare col sindaco»

RIPATRANSONE - Il gruppo di minoranza e la proposta: istituire una commissione consiliare che si occupi di redigere un piano di intervento idoneo ad individuare le famiglie bisognose e i negozi di generi alimentari in cui i buoni potranno essere utilizzati
...

Una commissione consiliare per intervenire adeguatamente sulla base del decreto “Cura Italia”. E’ quanto propone il gruppo “Progetto Paese” attraverso i consiglieri Antonio de Angelis, Luca Vitale, Roberta Capocasa e Giada Pierantozzi per gestire al meglio il provvedimento emanato a causa della crisi nata dal dramma del Coronavirus.

Il presidente del consiglio Conte

«Il Governo ha stanziato 4,3 miliardi ai Comuni per l’emergenza alimentare, anticipando il fondo di solidarietà, oltre a 400 milioni per buoni spesa reperiti con ordinanza della Protezione civile -ricordano da Progetto Paese-  In attesa di capire quali siano le linee guida per l’assegnazione, pur nella consapevolezza che tali soldi sono l’anticipo che lo Stato dà ai Comuni per il Fondo di solidarietà comunale, riteniamo doveroso collaborare con il sindaco Lucciarini e il gruppo di maggioranza. Per questo proponiamo l’istituzione di una commissione consiliare che si occupi di redigere un piano di intervento idoneo ad individuare sia le famiglie bisognose di aiuti alimentari, a cui distribuire i buoni spesa, sia i negozi di generi alimentari in cui i buoni potranno essere utilizzati».

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X