Quantcast
facebook rss

Ascoli Calcio:
Stellone verso l’esonero,
avanza Abascal

SERIE B - Il tecnico romano non intende rescindere il contratto che scade a giugno 2021. Stadio "Del Duca" senza calcio da oltre un mese, l'ultima volta fu Ascoli-Chievo 1-1 del 4 marzo
...

Stellone e Abascal

di Bruno Ferretti

Da oltre un mese è desolatamente vuoto. Dal pomeriggio del 4 marzo (Ascoli-Chievo 1-1) ad oggi. Gli ultimi a segnare al “Del Duca” sono stati due calciatori serbi: prima Djordjevic di Belgrado per il Chievo e poi Ninkovic per l’Ascoli. Belgrado e Bogatic, le città natali dei due attaccanti, distano cento chilometri. Poi il Coronavirus ha messo sottosopra il mondo e i campionati di calcio si sono dovuti fermare, come quasi tutto il resto. Ancora ignota la data della ripresa, se ripresa ci sarà come é nelle speranze generali.

La gioia di Ninkovic dopo il gol a Chievo, che potrebbe anche essere l’ultima rete bianconera di questa stagione

All’Ascoli mancherebbero 11 partite (7 in casa compreso il recupero con la Cremonese e 4 fuori) e tutto lascia supporre che in panchina potrebbe esserci Abascal, tecnico della Primavera che attende di festeggiare l’ormai certa vittoria nel campionato giovanile. Lo spagnolo prenderà il posto di Stellone il quale, anziché dare la scossa dopo la calante gestione Zanetti, ha deluso le attese conquistando solo 2 punti in 5 partite. L’Ascoli sta cercando di trovare un’intesa per la rescissione consensuale dei contratti con Stellone e il suo staff che scadono a giugno 2021. Un onere pesante da sostenere visto che nella stessa situazione ci sono Zanetti e i suoi collaboratori. Troppa gente, troppi stipendi di pagare.

Stellone non sembra però disposto ad accettare la rescissione, e allora non resta altro che la via dell’esonero. Con la promozione di Abascal, invece, i costi di gestione nel capitolo allenatori non aumenterebbero. A favore dello spagnolo, che ha già conosciuto la Serie B vincendo 0-3 a Livorno, c’e anche la stima conquistata sul campo alla guida della Primavera.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X