Quantcast
facebook rss

“Italia Viva”
al sindaco di San Benedetto:
«Mascherine ai cittadini»

EMERGENZA CORONAVIRUS - Gli esponenti del partito chiedono a Piunti un deciso cambio di passo: «Non è più possibile continuare ad accettare in maniera silente le titubanze nell’affrontare questa emergenza. Il Comune si deve attivare e il sindaco deve essere in prima linea»
...

Il Comune di San Benedetto (foto Cicchini)

«In questo periodo di emergenza, Italia Viva è dalla parte della cittadinanza e per questo chiede al sindaco un deciso cambio di passo». Rivolgendosi a Pasqualino Piunti, a San Benedetto lo affermano il consigliere comunale Tonino Capriotti e i coordinatori Luigi de Scrilli, Katiuscia Chiappini e Alfredo Spinozzi, che aggiungono: «Non è più possibile continuare ad accettare, in maniera silente, le titubanze del sindaco Piunti nell’affrontare l’emergenza Coronavirus. Non è più accettabile che debba essere continuamente sollecitato da noi e dalla minoranza consiliare nel fare quello che ogni sindaco deve saper fare».

Il consigliere comunale Capriotti ha anticipato al sindaco la proposta di “Italia Viva” di dotare la nostra cittadinanza delle mascherine. «Ma purtroppo ancora non c’è stato alcun riscontro concreto – affermano i portavoce del partito – per cui come Italia Viva, nell’ottica di contenimento della diffusione del Covid-19, sollecitiamo l’urgente adozione di tale proposta, non più rinviabile, per aiutare in particolare le persone più fragili come gli anziani e quelle esposte al contagio. Il Comune si deve attivare e il sindaco deve essere in prima linea, senza accampare puerili scuse, nell’approvvigionamento e nella distribuzione della mascherine, come peraltro hanno già fatto altri Comuni della provincia di Ascoli».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X