Quantcast
facebook rss

Fiumi di cocaina dalla Calabria:
5 arresti per lo spaccio in Vallesina

JESI - Le misure cautelati, tra domiciliari e reclusione in carcere, sono state eseguite dai Carabinieri di Jesi. I viaggi da Gioia Tauro dei corrieri avvenivano prevalentemente in pullman, poi la droga veniva spacciata a domicilio
...

Un sequestro di cocaina operato dai Carabinieri di Jesi

Fiumi di cocaina dalla Calabria riversati nel territorio della Vallesina: cinque persone in arresto. Si tratta di quattro calabresi e uno jesino. Le misure cautelari sono state eseguite questa mattina dai Carabinieri di Jesi (Ancona) al termine di un’indagine partita nel febbraio 2019. Tre presunti componenti dell’organizzazione criminale sono finiti in carcere, due ai domiciliari su disposizione del gip di Ancona.

Stando alle indagini condotte dai militari, la centrale del rifornimento di cocaina era Gioia Tauro (Reggio Calabria) e la destinazione finale il territorio jesino. Stando a quanto emerso, il gruppo calabrese si avvaleva per lo spaccio di un corregionale stanziatosi a Jesi da diversi anni che faceva da raccordo e che, a sua volta, si serviva di pusher al dettaglio del posto per l’attività di spaccio.

Il gruppo criminale, per il trasporto dello stupefacente, sfruttava mezzi pubblici per percorrere il tragitto da Gioia Tauro ad Ancona, al fine di eludere eventuali controlli delle forze dell’ordine. Da quanto emerso, il medesimo tragitto veniva percorso contemporaneamente da una “staffetta” su auto privata che poi, giunta destinazione, recuperava sostanza e corriere per trasferirsi a Jesi e consegnare il tutto, previa riscossione del denaro guadagnato con i proventi illeciti. Lo spaccio sarebbe avvenuto direttamente a casa dell’acquirente. La droga, dunque, veniva consegnata a domicilio.

L’attività investigativa ha permesso nel corso dell’indagine di recuperare carichi di stupefacente. Il più importante è avvenuto lo scorso dicembre, quando sono stati arrestati nei pressi della stazione ferroviaria di Ancona tre calabresi trovati in possesso di 1,3 chili di cocaina pura contenuta in un pacco regalo con tanto di coccarda natalizia. Il volume d’affari, riferito a ciascun carico di droga , è stato quantificato in 50.000 euro.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X