Quantcast
facebook rss

Area Vasta 5, c’è la terza linea telefonica
per il cambio del medico di famiglia

EMERGENZA - E' lo 0736 358781. Fino a diversa comunicazione della direzione regionale, nei Distretti di Ascoli e San Benedetto si continua con le modalità messe in atto durante l'emergenza per limitare al massimo l'accesso del pubblico negli  uffici degli ospedali. Ecco riepilogati i principali servizi interessati
...

Il Cup dell’ospedale “Mazzoni” di Ascoli (Foto Vagnoni)

 

Le misure adottate dall’Area Vasta 5 per contrastare il contagio da Coronavirus hanno riguardato anche la parte amministrativa e non solo quella prettamente medica.

Gli uffici sono stati quasi completamente chiusi al pubblico e, nel frattempo, sono state attivate modalità telefoniche e telematiche per i disbrigo delle pratiche più frequenti, avvalendosi dello smart working per i dipendenti.

Il tutto era garantito fino al 17 maggio, ma ad oggi la direzione regionale non ha inviato comunicazioni per modificare queste prassi che in quasi due mesi hanno permesso di portare avanti il lavoro.

«E’ plausibile che si continuerà così per tutto il mese di maggio», ha commentato Cesare Milani, direttore di Area Vasta 5.

L’Anagrafe assistiti del “Mazzoni” di Ascoli

Il cambio del medico di famiglia, che tra maggio e giugno riguarderà oltre 3.000 utenti nel Distretto di Ascoli, da domani, e fino a diversa comunicazione, si continuerà a farlo per telefono.

Sono diventare tre, nel frattempo, le linee telefoniche a disposizione degli utenti. E sono: 0736 358476 – 358078 – 0736 358781 (il nuovo numero).

C’è anche la possibilità di inviare una mail all’indirizzo: anagrafica.ap@sanita.marche.it

Per il Distretto di San Benedetto i numeri sono: 0735 793612 – 793625 – 793626.
L’indirizzo di posta elettronica: eleonora.pulcini@sanita.marche.it
Gli orari per entrambi gli uffici vanno dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle ore 12,30, il martedì e il giovedì dalle 15,00 alle 17,00.

Al telefono bisognerà fornite i dati di un documento di riconoscimento valido e il proprio codice fiscale.

Il cambio del medico si potrà fare solo per il pensionamento del proprio, per i ragazzi che compiono il 14° anno di età, per gli assistiti che hanno effettuato il cambio di residenza interno all’Area Vasta 5, per gli assistiti provenienti da altre Aree Vaste della Regione Marche, per gli Assistiti che sono stati autorizzati ad effettuare una scelta in deroga, per la prima iscrizione dei neonati.

I rimborsi per le  spese di viaggio, sostenute da pazienti dializzati, oncologici, trapiantati e affetti da Mcs (sensibilità chimica multipla) vanno inderogabilmente presentate tramite posta elettronica, corredate da idonee ricevute.
Gli indirizzi mail a cui trasmettere sono fabrizia.stipa@sanita.marche.it, per i residenti  nell’ambito territoriale del Distretto di Ascoli Piceno,  mauro.lelli@sanita.marche.it , per i residenti  nell’ambito territoriale del Distretto di San Benedetto.

Le esenzioni per reddito, già riconosciute fino al 31 marzo 2020, sono prorogate fino al 31 luglio 2020, pertanto fino a quella data non è necessario recarsi agli sportelli per il rinnovo.

Gli sportelli di Cassa e Cup del “Mazzoni” sono aperti al pubblico, che però dovrà suonare il campanello, per il pagamento e per il ritiro dei referti.

Il servizio di prenotazione (Cup) è garantito esclusivamente dal Numero Verde Regionale o attraverso l’app Mycupmarche.

L’ufficio relazioni con il pubblico è raggiungibile solo telefonando ai numeri 0736. 358450 – 0736.358964 per la sede di Ascoli Piceno. Oppure ai numeri 0735.793514 – 0735.793507 per la sede di San Benedetto.

C’è anche la possibilità di scrivere all’indirizzo di posta elettronica urp.av5@sanita.marche.it.

Mentre durante il periodo dell’emergenza sono state garantite le prestazioni contrassegnate con la lettera U (Urgente) e B (Breve), ora ci sarà da recuperare tutte le altre appena ci sarà il via libera.
Le prescrizioni segnate come D (Differite) e P (Programmate) e prenotate prima dell’epidemia sono state annullate (Delibera della Regione Mache 523 del 5 maggio).
Spetterà al medico di famiglia rivalutare i casi ed eventualmente procedere con una nuova prescrizione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X