Quantcast
facebook rss

Lube, ecco il colpaccio:
preso Luciano De Cecco

VOLLEY - Il 32enne palleggiatore argentino arriva dalla Sir Safety Perugia, ha firmato un biennale: «Dopo tante battaglie sarà strano stare dall’altra parte della rete, ma è il mio lavoro e rispetto sempre gli avversari, dando il massimo con la maglia che indosso»
...

de-cecco-325x183

Luciano De Cecco

Resta sudamericana la regia della Lube. Salutato il brasiliano Bruno ecco l’annuncio della società: Luciano De Cecco è un giocatore biancorosso. Il club mette a segno un colpo di mercato di livello assoluto siglando un accordo biennale con uno dei migliori palleggiatori del mondo.

Il regista della Nazionale argentina (con passaporto italiano), classe 1988 per 194 centimetri di altezza, arriva nelle Marche dopo sei stagioni alla Sir Safety Perugia, con cui è stato protagonista di tante battaglie proprio contro la formazione cuciniera.

Per lui, nel campionato italiano, esperienze anche a Piacenza, Latina, con la Gabeca a Montichiari e poi Monza. Nel suo palmares in Italia ed Europa 1 scudetto, 3 Coppa Italia, 2 Supercoppa italiana, 1 Challenge Cup e 1 Coppa Italia di A2. Può vantare il record di presenze con la maglia della sua Argentina.

«Dopo aver concluso l’esperienza di 6 anni con la Sir – dice Luciano De Cecco dopo la firma del contratto – un percorso di crescita importante, aver trovato una squadra costruita per vincere che mi ha cercato è stata l’occasione giusta per me per chiudere un cerchio e aprirne un altro. Ormai ho 32 anni, è arrivata questa bella possibilità quindi penso di aver fatto bene il mio lavoro finora: devo dire che essere contattato da una grande società come la Lube mi ha dato tantissimi stimoli. Dalla nuova stagione mi aspetto di poter tornare in palestra il prima possibile, con tanto entusiasmo e gli stessi obiettivi, ovvero stare al vertice e portare a casa trofei. Dopo tante battaglie, sarà strano stare dall’altra parte della rete all’inizio, ma è il mio lavoro e rispetto sempre gli avversari, dando il massimo con la maglia che indosso».

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X