Quantcast
facebook rss

Ascoli, Pulcinelli ottimista
sulla ripresa del campionato
ma se ne riparla tra un mese

SERIE B - Il patron ci crede, ma la Figc mette tutti in stand by. Sanificato intanto il "Picchio Village", mentre al "Del Duca" proseguono i lavori demolizione della Curva Sud
...

Lavori in corso allo stadio

di Bruno Ferretti

Le pinze demolitrici della ditta Mannocchi di Montalto Marche continuano inflessibili a buttare giù la Curva Sud dello stadio “Del Duca” di Ascoli che, a luglio, non ci sarà più una volta completati i lavori.

Complessivamente saranno abbattuti quasi 8.000 posti così suddivisi: 4.066 anello superiore, 1.269 anello inferiore, 2.500 i due settori dei Distinti sud-ovest e sud-est circa 2.500.

Tutti i tifosi si augurano che successivamente la Curva Sud “Costantino Rozzi” possa essere ricostruita come è stato per la Tribuna Est “Carlo Mazzone” ma sono consapevoli che non sarà impresa facile visti i costi.

Tra il Comune di Ascoli e l’Ascoli Calcio è in atto una convenzione di 120.000 euro annui fino al 2024 sull’utilizzo dello stadio “Del Duca”. Ora dovranno sedersi intorno ad un tavolo e cercare insieme una soluzione. Diversamente si cercherà anche l’intervento di uno sponsor esterno, ma obiettivamente, appare difficile trovarlo di questi tempi.

Dimensioni e capienza del nuovo settore dovranno essere stabiliti di comune intesa, affinchè il “Del Duca” possa tornare ad avere una capienza considerevole, magari anche in grado di ospitare qualche partita della Nazionale azzurra che ad Ascoli ha giocato una sola volta: amichevole Italia-Portogallo 2-0 il 3 aprile 1985. Sono trascorsi 35 anni e gli azzurri non si sono più visti proprio per l’insufficienza ricettiva dello stadio.

PICCHIO VILLAGE – Nel frattempo torna ad essere fruibile il centro sportivo “Picchio Village” dopo gli interventi di sanificazione operati da una ditta specializzata. I calciatori dell’Ascoli possono usufruire dell’impianto, ma solo per gli allenamenti individuali previsti dal protocollo sottoscritto con la Federazione bisognerà attendere ancora, almeno fino a mercoledì 20 maggio quando tutti saranno sottoposti a tampone.

Ascoli-Juve Stabia, ultima gara con pubblico al “Del Duca”: il gol del 2-2 allo scadere segnato dal portiere avversario

RIPARTENZA – Sono giorni decisivi anche sotto l’aspetto finanziario, perché l’Ascoli deve definire con i proprio tesserati l’inevitabile taglio degli stipendi. L’ultima partita disputata al “Del Duca” contro il pubblico sugli spalti è stata Ascoli-Juve Stabia 2-2 del 7 febbraio. Poi la gara rinviata con la Cremonese e quella a porte chiuse contro il Chievo terminata 1-1. Senza pubblico saranno anche le eventuali prossime partite casalinghe, ammesso che il campionato di Serie B riparta come si sta cercando di fare. «Ancora un po’ di pazienza, e sicuramente si riparte» ha dichiarato il patron Massimo Pulcinelli sul proprio profilo Instagram, professando ottimismo.

Gabriele Gravina

FEDERCALCIO – In seguito al decreto del presidente del Consiglio dei Ministri del 17 maggio, il presidente della Federcalcio nazionale, Gabriele Gravina, ha deliberato la sospensione – fino al 14 giugno – di tutte le competizioni sportive calcistiche organizzate sotto l’egida della Figc.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X