facebook rss

Spostamenti verso l’Abruzzo,
tutti i sindaci in pressing
sul governatore Marsilio

FASE 2 - Il primo cittadino ascolano Marco Fioravanti ha contattato il presidente abruzzese per riaprire subito il confine dopo il Decreto firmato da Luca Ceriscioli
Print Friendly, PDF & Email

Gruppo di podisti al confine tra Marche e Abruzzo

di Renato Pierantozzi

I sindaci piceni e abruzzesi vanno in pressing sul governatore della Regione Abruzzo Marco Marsilio per riaprire il “cancello” con le Marche dopo il via libera del collega marchigiano Luca Ceriscioli (leggi l’articolo). Si attende un atto analogo a quello già fatto ad esempio dal presidente Stefano Bonaccini per il confine nord della regione (leggi l’articolo).  In prima linea c’è il sindaco ascolano Marco Fioravanti che ha sentito direttamente il governatore abruzzese che è del suo stesso partito (FdI).

Marco Fioravanti

«Ho sentito -afferma- in questi minuti il presidente della regione Abruzzo Marco Marsilio, chiedendo di firmare il decreto che consenta gli spostamenti anche nelle aree confinanti del territorio abruzzese. Da parte sua c’è stata massima disponibilità, per questo voglio pubblicamente ringraziarlo. Non appena il presidente Marsilio firmerà il decreto, sarà possibile muoversi al di fuori della regione Marche ma sempre nei limiti della provincia confinante. Questo vuol dire, per i tanti cittadini ascolani che ce lo stanno chiedendo, che ci si potrà spostare nei Comuni della provincia di Teramo: da Valle Castellana a Sant’Egidio alla Vibrata, da Ancarano a Civitella del Tronto, da Alba Adriatica a Giulianova e così via. Ringrazio il sindaco di Maltignano Armando Falcioni e tutti gli altri 22 colleghi sindaci che hanno sostenuto la battaglia per gli spostamenti nelle zone di confine. Qualora anche i presidenti della regione Umbria e Lazio dovessero firmare il decreto, per i cittadini ascolani sarebbe consentito lo spostamento anche nei Comuni delle province di Perugia e Rieti».

Fioravanti si appella al senso di responsabilità.

Marco Marsilio

«Voglio però raccomandare -continua il primo cittadino-massima attenzione ed estrema prudenza a tutti coloro che effettueranno tali spostamenti. Chiedo a tutti di mostrare responsabilità e diligenza, muovendosi solo per ragioni motivate o per rivedere,  mantenendo le distanze e indossando la mascherina, parenti e congiunti dai quali da troppo tempo sono separati. Solo mostrando senso civico e coscienziosità potremo salvaguardare i tanti sforzi e sacrifici fatti finora». In pressing anche i sindaci della Val Vibrata (Ancarano, Sant’Egidio, Colonnella, Civitella del Tronto, Controguerra, Martinsicuro) che chiedono a gran voce al governatore Marsilio la firma del Decreto per riaprire il confine, tornato “di stato”, tra Marche e Abruzzo. 

 

Sostieni Cronache Picene

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Picene lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT24F0847413502000000005641
  • Intestatario: Cronache Picene S.r.l - Banca: BCC di Ascoli Piceno


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X