Quantcast
facebook rss

Arresto cardiaco,
operaio salvato dal suo titolare

CASTIGNANO - L'eroico gesto di Marino Tomassini dell'omonimo Mobilificio situato nella frazione di San Bernardino. Dopo il provvidenziale massaggio, il suo dipendente è stato soccorso dal 118, e ora si trova in coma farmacologico all'ospedale di Ascoli. Le parole del sindaco Fabio Polini
...

Marino Tomassini, il titolare eroe del mobilificio

di Simone Corradetti

Momenti di grande apprensione, mercoledì scorso, quando un operaio del “Mobilificio Tomassini” della frazione San Bernardino di Castignano, si è accasciato a terra per un arresto cardiaco. Determinante, il tentativo andato a buon fine del titolare Marino Tomassini che ha subito prestato soccorso al suo dipendente, praticando il massaggio cardiaco, e in stretto contatto telefonico con i sanitari del 118.

L’ambulanza, arrivata sul posto dopo alcuni minuti, ha trasferito l’operaio all’ospedale “Mazzoni” di Ascoli, dove viene attualmente tenuto in coma farmacologico, con i medici che sono riusciti a stabillizzare le sue condizioni di salute.

Il mobilificio Tomassini

«Mi unisco con un abbraccio alla famiglia dell’operaio, facendogli i più sinceri auguri di pronta guarigione». Sono parole del sindaco di Castignano, Fabio Polini, che aggiunge: «Un plauso al titolare, che ha saputo salvare la vita a un nostro concittadino di origine straniera, ma ben inserito da anni nel tessuto sociale castignanese. Voglio ribadire – conclude il primo cittadino – l’importanza dei corsi sulla sicurezza sul lavoro, che permettono di salvare la vita ad una persona, nonostante l’adrenalina che si può sviluppare in quei secondi così delicati».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X