Quantcast
facebook rss

Ascoli, l’ex Pergolizzi lascia
il Palermo dopo la promozione
con 7 punti di vantaggio

CALCIO - L'ex bianconero ha riportato i siciliani in Serie C, staccato il Savoia secondo. Il presidente non la confermato e il vice presidente, in segno di protesta, si è dimesso
...

Rosario Pergolizzi

di Bruno Ferretti

Nel 2008 gli affidarono la squadra Primavera e lui vinse lo scudetto. Stavolta gli hanno chiesto di riportare il Palermo in Serie C e lui ha centrato l’obiettivo con largo anticipo, con 7 punti di vantaggio sul Savoia secondo. Missione compiuta anche stavolta, eppure Pergolizzi ha lasciato il Palermo, squadra della sua città e proprio per questo sarà ancora più deluso e amareggiato.

Non gli è bastato vincere per essere confermato, per avere una possibilità anche in Serie C. Come sarebbe stato più giusto e più logico. Il presidente dei siciliani, Mirri, ha preso la decisione mentre il vice Di Piazza (possiede il 40% delle quote societarie), in aperto contrasto, si è dimesso.

Pergolizzi (51 anni) è subito tornato ad Ascoli, la sua seconda città, per riabbracciare la moglie Anna Maria e i figli Marco e Alessio, entrambi calciatori dilettanti.

Pergolizzi ha disputato tre campionati nell’Ascoli dal 1990 al 1993 come terzino sinistro. In bianconero ha iniziato la carriera di allenatore nel 2002 come vice di Pillon. In tempi più recenti (2013) é stato alla guida dell’Ascoli, ma proprio nell’anno peggiore della storia bianconera, quello culminato con il fallimento societario.

E’ rimasto male per come lo hanno trattato a Palermo, e ha tutte le ragioni del mondo, ma può consolarsi con la consapevolezza di aver fatto fino in fondo il proprio dovere. Avrà tempo e modo per ricaricarsi in vista di una nuova avventura altrove.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X