Quantcast
facebook rss

Serie B: consentiti 5 cambi,
vietato abbracciarsi dopo un gol
e darsi la mano prima del via

CALCIO - Norme restrittive (provvisorie) causate dalla pandemia. Ogni squadra avrà a disposizione 150 posti dentro l'impianto. Il 17 giugno recupero di Ascoli-Cremonese
...

di Bruno Ferretti

Porte chiuse, vietato abbracciarsi dopo un gol, vietato stringersi la mano prima del via, cinque sostituzioni ma utilizzando tre soste. Ecco solo alcune delle novità causate dal coronavirus che saranno applicate nel finale dei campionati. Sono tutte norme temporali ovvero non definitive, valide solo per il periodo dell’epidemia. Sono state approvate da Ifab e Fifa, massimi organismi del calcio internazionale.

L’Ascoli riparte

In campo (sugli spalti, nel recinto di gioco e negli spogliatoi) non potranno esserci più di 300 persone (150 a squadra). Calciatori, staff tecnico, staff medico, raccattapalle, addetti ai servizi igienici, fotografi, giornalisti e via dicendo. Per le società che giocano in casa le porte chiuse rappresentano una grave perdita economica, in particolare per l’Ascoli che deve giocare 7 partite su 11 tra le mura amiche.

Oggi si svolgerà a Roma l’assemblea della Federazione che dovrà mettere punti fermi sulle ultime questioni ancora da definire, in particolare i criteri di promozione e retrocessione sui quali si è aperto in extremis un grosso dibattito fra le società. Poi, mercoledì 17, il via al campionato di Serie B con il recupero Ascoli-Cremonese.

E si comincerà a fare sul serio per l’importanza dei punti in palio. La Cremonese, rinfrancata dal successo di Frosinone prima della lunga sosta cercherà al “Del Duca” la vittoria sorpasso mentre l’Ascoli dovrà prendersi i 3 punti per risalire in classifica e lasciarsi alle spalle la zona playout. Motivazioni particolari che stimoleranno il nuovo allenatore Abascal al conseguimento di un esordio positivo. Dopo la domenica di festa, gli allenamenti dei bianconeri riprenderanno oggi con una doppia seduta al Picchio Village: ore 10,30 e 16,30.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X