Quantcast
facebook rss

Ascoli Calcio,
pranzo beneaugurante
organizzato dal club “I Veterani”

SERIE B - Il gruppo guidato dal presidente Piero Travaglini è fra i più attivi e periodicamente organizza iniziative per sostenere l’Ascoli. Appuntamento domenica 14 giugno al Nuovo Cubanito Bailon. Abascal fa allenare la squadre al Del Duca per abituarla al campo di calcio
...

Domenica 14 giugno il ristorante “Nuovo Cubanito Bailon”, situato sulla strada che conduce verso Colle San Marco, ospiterà il pranzo del club bianconero “I Veterani” presieduto da Piero Travaglini.

Piero Travaglini

Si tratta di una simpatica iniziativa aperta a tutti coloro che vogliono bene all’Ascoli che non avranno modo di vederlo più giocare dal vivo in questa stagione causa le porte chiuse. Al termine i presenti potranno ammirare la collezione dei giornali degli anni ’70-’80 di proprietà dello stesso Travaglini. Giornali che riportano articoli di alcune tra le più belle partite dei bianconeri in quegli anni d’oro.

Il club “I Veterani” è fra i più attivi: periodicamente organizza incontri ed iniziative per sostenere la squadra del cuore e sarà così anche stavolta considerato che, causa le porte chiuse, i tifosi non potranno più vedere l’Ascoli in questa stagione.

Il Picchio Village

A proposito di tifosi occorrerà trovare una soluzione per risarcire gli abbonati. La dirigenza bianconera sta valutando alcune ipotesi, non ultima quella di rinforzare gli abbonamenti nella prossima stagione, sempre che i diretti interessati siano d’accordo.

Abascal ha previsto un sabato di riposo per i suoi che riprenderanno gli allenamenti domenica pomeriggio al Picchio Village. L’allenatore spagnolo venerdì ha fatto svolgere l’allenamento allo stadio “Del Duca” per far riabituare i suoi giocatori al campo di calcio dove disputeranno le partite del campionato.

La “ripresa delle ostilità”, come noto, per l’Ascoli è fissata mercoledì 17 giugno quando si disputerà il recupero con la Cremonese. Per i bianconeri sarà un “tour de force” perché solo 3 giorni dopo torneranno in campo per ospitare dell’ex Cosmi. Poi si disputeranno le altre 9 partite al ritmo di una ogni 3 giorni. Per i calciatori sarà un grosso dispendio di energie che potrà essere parzialmente limitato dalle 5 sostituzioni disposte dalla Federazione. Una maniera come un’altra per dividere la fatica fra 16 giocatori e non 14.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X