Quantcast
facebook rss

Ascoli, negativi gli ultimi tamponi
Le nuove norme cambieranno
volto alle partite

SERIE B -  Abascal mette a punto il modulo tattico, che dovrebbe essere il 3-4-3. Dubbi sulla formazione che la prossima settimana affronta la Cremonese nel recupero. Possibile l’esordio di qualche giovane. Direttore sportivo: sabato la presentazione di Bifulco
...

Morosini

di Bruno Ferretti

Tutti negativi anche gli ultimi tamponi effettuati dai calciatori dell’Ascoli e dai membri dello staff (tecnici, sanitari, addetti ai lavori). L’Ascoli, insomma, se il diavolo non ci mette lo zampino, è pronto per il gran debutto post Coronavirus di mercoledì prossimo, 17 giugno, contro la Cremonese.

PICCHIO VILLAGE – All’allenamento del venerdì ha assistito anche il patron Massimo Pulcinelli giunto da Roma per mostrare vicinanza alla squadra. Abascal farà sostenere ai suoi l’ultimo allenamento martedì alle 10,30, vigilia del match, allo stadio “Del Duca”.

Abascal

I DUBBI – Il tecnico deve ancora risolvere qualche dubbio di formazione. In attacco dovrebbero giocare Trotta (a destra), Scamacca (al centro) e Ninkovic (a sinistra) con il compito di dare una mano anche qualche metro più indietro, ma non è da escludere la presenza di Morosini, autore di 4 gol in 8 partite. Incertezza massima a centrocampo con ben otto calciatori per quattro ruoli: la scelta è veramente complicata.

LA FORMAZIONE – Cavion e Padoin dovrebbero essere gli esterni, Eramo e Petrucci (o Troiano) i centrali. Scontato, invece, sembra il reparto difensivo, con Leali in porta, Gravillon, Brosco e Ranieri. Al termine dell’ultimo allenamento Abascal diramerà la lista dei convocati nella quale ci saranno anche diversi ragazzi della Primavera che, con l’avvento del nuovo allenatore, sono stati aggregati alla prima squadra. È probabile, per qualcuno di loro, la possibilità di giocare uno spezzone di partita.

Leali

IL MODULO – Il modulo tattico prescelto dovrebbe essere il 3-4-3. Importante sarà anche la panchina visto che il regolamento, in questa fase finale del campionato, prevede ben ciinque sostituzioni. L’Ascoli tornerà in campo domenica 21 giugno in notturna (20,30) per ospitare il Perugia, e quindi sarà necessario dosare le forze in due partite così ravvicinate.

LA CLASSIFICA – La Cremonese arriverà al “Del Duca” con spirito battagliero perché con una vittoria scavalcherebbe l’Ascoli in zona playout dando seguito al successo di Frosinone prima della sosta. L’Ascoli disputerà le ultime partite sempre alle ore 21 quindi dovrà adeguarsi ad essere… “bella di notte”, per usare un’espressione cara all’avvocato Agnelli, ex presidente della Juventus.

LE NUOVE REGOLE – Secondo il protocollo stabilito, l’interno dello stadio sarà diviso in tre zone: area tecnica, spalti, area esterna. Ognuna di queste zone potrà avere massimo 130 persone, ma in totale dovranno essere non più di 300. Nelle tre ore di “momento gara” potranno esserci i 22 giocatori in campo, le 24 riserve in panchina e i 30 membri dello staff, oltre a massimo 6 raccattapalle. Ovviamente ci sarà anche la quaterna arbitrale (arbitro, due assistenti e quarto ufficiale).

Le due squadre dovranno arrivare allo stadio in orari diversi, già stabiliti. I calciatori delle due squadre non potranno salutarsi prima del via con la classica stretta di mano e, in caso di gol, sarà vietato abbracciarsi. Un altro divieto è avvicinarsi all’arbitro a meno di un metro e mezzo di distanza. È assai probabile che scatteranno numerose ammonizioni perché rispettare certe norme, durante una partita, è veramente difficile se non impossibile. Situazioni paradossali: è come dire ai difensori di una squadra di lasciare spazio agli avversari in area di rigore durante l’esecuzione dei calci d’angolo.

DIRETTORI SPORTIVI – Mentre l’Ascoli ufficializza la risoluzione del contratto con l’ormai ex diesse Antonio Tesoro, domani sabato 13 gugno, alle ore 15, nella sede di corso Vittorio – con distanziamento e mascherina – presenta il successore: Giuseppe Bifulco.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X